11 febbraio 2019

Qui, in terra d'Abruzzo

Hanno sfilato come starlette a suon di selfie, blablabla e altre amenità. Mi chiedo chi di loro, prima di queste ultime elezioni, si sia mai preoccupato di farsi vedere qui, in terra d'Abruzzo. La Regione dimenticata, marginale, per lo più insignificante. Per via dei piccoli numeri, ovviamente. Ora hanno anche vinto. Ha vinto un tizio che di abruzzese non ha quasi nulla e parlerà (con accento romano) per qualcuno che ha già parlato, deciso, previsto e comandato. Non mi sorprende, tutto sommato. Si faranno belli per qualche altro giorno, come avessero vinto una lotteria milionaria. Poi torneranno nei Palazzi e noi spariremo. Com'è scritto che sia. Amen.

[foto by nexion]

14 commenti:

  1. Ha vinto in Centro Destra?! Quello delle casette che cadono a pezzi e che alla fine L'Aquila è ancora in macerie?! Quello che prima i terremotati e gli italiani?!
    Che dire? Forse è proprio perché non c'è un'alternativa credibile... Però fa un po' impressione.
    Abbiamo davanti una strada luuuunga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hanno vinto loro. Però diranno che non hanno niente a che fare con i disastri già esistenti. Prima i terremotati? Beh... Allora siamo in cima alla lista visto che L'Aquila aspetta da dieci anni.
      Sarà una strada lunga e contorta e piena di m... fango!

      Elimina
  2. Mi cascano le braccia. Altro dir non so.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi aspettavo che scegliessero il potere "forte". Purtroppo non siamo diversi da tanti altri. Quando capiranno che nemmeno i fascistoidi risolveranno nulla, voteranno altrove. Un po' pecoroni, proprio come ci vogliono.

      Elimina
  3. beh, intanto hanno scoperto che esiste (l'abruzzo)... anche se sulle distanze, tipo roma pescara, le idee sono parecchio confuse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono arrivati in tanti forse proprio perché hanno scoperto che, tutto sommato, Roma non è così distante dall'Abruzzo (non ci avevano mai fatto caso!).
      Per i tempi di percorrenza ferroviaria bastava consultare gli orari sul sito di Ferrovie. Che geni!

      Elimina
  4. Sei abruzzese ... allora non siamo molto lontane ... Molise
    anche qui alle ultime regionali ha vinto il Centro Destra
    Rimasi stupita e senza parole
    Ancora "loro" ...
    Ma la gente è stanca e stufa , ho letto che c'è stato una calo di affluenza al voto , ma evidentemente quelli che sono andati sono un po' " i venduti" di sempre , quelli che scendono a compromessi e che stanno lì a coltivarsi l'orticello
    e ... ancora per tutti " una strada lunga e contorta e piena di m... fango!

    un saluto a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo sulla stessa barca, Marinetta. Votano chi pensano possa far loro più comodo o chi promette meglio. Non so.
      Il risultato non cambia: stessa strada... fangosa!

      Elimina
  5. Non ho seguito molto ma so che Legnini è una persona rispettabile e anche molto vicino ad alcune istanze del Partito Radicale. Certo che oltre agli astenuti il blocco dx, governo, 5 stelle in caso fanno più del 60 per cento delle preferenze...se la Lega prende il 26 in Abruzzo non oso immaginare cosa prenderà in Lombardia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli astenuti sono il 47%. Una quantità impressionante. E in queste condizioni vincerà sempre la destra.
      Legnini è una persona in gamba che, comunque, nel suo piccolo, ha fatto bene.

      Elimina
  6. È che siamo tutti pieni (e non dico che parte del corpo) dei governi precedenti... Da me è radicatissimo il centro sinistra che è pieno di rimpasti con gente del centro destra.. E non ti dico lo schifìo. Difatti a battuta l'ho detto spesso: Alla fine mi toccherà votare gli altri. Ma appunto, poi ho un cervello e non lo faccio. Però "capisco" questi voti di sdegno e il calo dell'affluenza. C'È da mettersi le mani nei capelli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I voti di sdegno fanno seri danni, comunque.
      Così come la totale mancanza di coscienza politica di molte persone che votano per lo più a casaccio.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.