28 maggio 2014

Qualcosa m'invento (o dell'arte di arrangiarsi)

Una soluzione. Una qualsiasi purché sia efficace, convincente, opportuna e, soprattutto, veloce. Nella mia vita lavorativa è sempre stato così. Non so esattamente perché ma, in un modo o nell'altro, ho sempre dovuto inventarmi qualcosa. Quelli molto bravi e molto contemporanei lo chiamerebbero "problem solving", ma io non sono particolarmente brava né particolarmente contemporanea per cui mi riduco a chiamarla "arte di arrangiarsi". Perché le soluzioni, in fin dei conti, ci sono sempre, tutto sta nel riuscire a scovarle. Quindi ogni volta mi arrangio e ogni volta qualcosa m'invento. Un allenamento di mente e di vita che può far comodo, ma... che stress!

[foto by soularrest]

12 commenti:

  1. in effetti, pure io preferisco Orfeo a Morfeo.

    RispondiElimina
  2. Questa arte di arrangiarsi è cominciata molto tempo fa, e sto pensando alla scena iniziale di 2001 odissea nello spazio, quando la scimmia afferra un osso e capisce che non è solo un osso ma può essere usato come strumento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che l'arte di arrangiarsi è connaturata con l'essere umano?
      Probabilmente hai ragione.
      Ci si ingegna da sempre come si può. Forse qualcuno lo fa con qualche traccia di malizia o furbizia ma l'intento rimane lo stesso: arrangiarsi.

      Elimina
  3. La vedo molto negativa mia cara Mia, ma penso sia dovuto al periodo nerissimo che sto attraversando, dove l'arte di arrangiarsi è essenziale per riuscire ancora a sopravvivere..
    Mi sono iscritta , sarei felice in un tuo ricambio.
    Grazie e un abbraccio serale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dati i miei neuroni persi per farfalle ti unisco il mio link..hai visto mai?
      http://rockmusicspace.blogspot.it/

      Elimina
    2. Ben arrivata Nella.
      Credo che in questa fase storica l'arte di arrangiarsi sia necessaria. Più che in altri momenti, temo. E ci vuole un po' di talento anche per arrangiarsi.

      Sono passata a leggere il tuo blog. Penso che ci tornerò di tanto in tanto. Magari commenterò qualche post sul cinema, ammesso che ne abbia la "competenza".
      Grazie.

      Elimina
  4. Buttiamola sul filosofico spiccio: le soluzioni ci sono anche quando non ci sono: se una cosa è irrisolvibile è già bella che risolta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In mancanza di mezzi si aguzza l'ingegno. L'arte d'arrangiarsi produce valore.

      Elimina
    2. @ franco: il tuo approccio mi sembra molto interessante. E lo condivido, in generale.

      @ eSSe: un valore aggiunto di un certo spessore e di una certa inventiva. Credo ci voglia talento, come ho scritto sopra.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.