30 maggio 2014

Cose -errime

Va di moda l'-errimo. Ci sono cose -errime un po' ovunque, soprattutto su Internet. Di quelle trovate tra l'insensato e l'idiota che prendono facilmente piede quando non si possiede un'idea migliore. E' -errimo un caffè, un amico, il proprio cane, la suocera o l'ascensore. Tutto si fa -errimo all'eccesso, anche se -errimo è già superlativo. Si spalma su ciò che capita come la maionese, giusto perché lo fanno già tutti e pare divertire. Che faccia oggettivamente tristezza e linguisticamente schifo importa a pochi. Ovviamente è uno di quegli giochi iperbolici che piacciono un sacco a chi vuole volare alto senza saper camminare.

[foto by MichalGiedrojc]

14 commenti:

  1. Sono una paladina delle cazzate, ma il mio animo da secchiona mi impone di non massacrare ulteriormente la nostra lingua. Piuttosto mi invento una parolaccia nuova....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sono riconoscente. Profondamente riconoscente.
      Meglio una parolaccia nuova in più che un -errimo in più.

      Elimina
  2. Dopo le scorpacciate di "bellissimo" appioppato ad ogni banalità, si è passati all'errimo. Voglio vedere la prossima parola. Povera lingua fast-food.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di "bellissimo" siamo pieni.
      Ma ancor più di "carino" e "solare".
      Oddio... ho scritto carino e solare nella stessa frase: mi sento male!

      Elimina
    2. Ma lo sai che ogni tanto imparo qualcosa di nuovo sul tuo blog? Dallo smalto in gel, che neanche sapevo cosa fosse, all'errimo. Mi sento "vecchia". Un saluto. A.

      Elimina
    3. Lo smalto in gel l'ho imparato da poco anche io. Ne ho persino comprato uno "effetto gel" anche se non mi è ben chiaro cosa sia.
      Gli -errimi li conoscevo nelle classiche forme: acerrimo, miserrimo, ecc.
      Ma online gli -errimi sono di ogni tipo.
      Non sei vecchia!
      Ammesso che abbia capito chi sei.

      Elimina
  3. Credevo fosse una moda passata. Anni fa mi capitavano personcine che dicevano o scrivevano cose stupide come "brutterrimo", ma ultimamente non mi capita più. Forse perché sto affinando il mio isolamento difensivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me, invece, capita ancora. E con discreta frequenza purtroppo.
      Forse il tuo isolamento ha effetti benefici in questo senso: ti risparmia diversi orrori.

      Elimina
  4. Infatti non capisco questo esagerare ed esasperare la lingua italiana già così maltrattata dalla maggior parte della gente.

    ...comunque questo post è bellerrimo! ahhahahahah

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché ma sapevo che qualcuno avrebbe sparato il suo -errimo!
      Me l'aspettavo da je_est, ma lui non si fa più vedere.
      Tu lo rimpiazzi allegramente, vedo. Me ne compiaccio.

      L'avevo scritto, qualche tempo fa, de "L'italiano in mano agli italiani".

      Elimina
  5. molto bella l'immagine di chi vuol volare senza saper camminare....direi calzante a pennello! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Mi serviva una sorta di metafora per i "palloni".

      Elimina
  6. Celeberrimo post, ma se non errimo tiriamo fuori neologismi a rotta di collo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I neoligismi sono sempre interessanti e, di solito, persino sensati. Gli -errimi spacciati per neologismi non sono né interessanti né sensati.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.