4 marzo 2012

Quasi amici (Intouchables)

Torno al cinema dopo un periodo di stasi. Ci torno per un film che ho intravisto per fotogrammi in Rete. Una storia semplice raccontata con intelligenza e lievità. Due uomini, due mondi opposti. La ricchezza, la raffinatezza e il dramma di Philippe. Gli eccessi, la sfrontatezza e l'energia di Driss. Il nobile signore paralizzato dal collo in giù e un giovane badante fuori dagli schemi. Di risate ce ne sono a quintali, ma c'è soprattutto la dolcezza di un'amicizia irregolare e rivoluzionaria. Retorica? Per niente. Patetica? Meno che mai. Una storia brillante, spassosa e umanissima. Fortunatamente ispirata a vite vere. E mi fa bene pensare che Philippe e Driss (Abdel) esistano davvero.

[foto dal web]

12 commenti:

  1. Film consigliato dunque. Vedrò di guardarlo al cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sia consigliato tout court. Io l'ho trovato delizioso. Se ti fidi...

      Elimina
  2. chissà quando potrò tornare al cinema...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero presto...
      Oppure porti le tue figlie con te.

      Elimina
  3. Lo segno ma mi sa che trovarlo al cinema sarà un'impresa. Grazie per il suggerimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, se sono riusciti a programmarlo nel cinema in cui l'ho visto io, non puoi non trovarlo anche dalle tue parti!
      Sono sicura che è in moltissime sale.

      Elimina
    2. Cercherò...però mi sa che è più difficile di quanto possa pensare...

      :)

      Elimina
    3. Guarda che la "sudica" sono io. Tu sei più a nord del nord, quindi c'è di sicuro.

      Elimina
  4. Toh, è probabile che tu mi abbia convinto ad andare al cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bella soddisfazione, direi.
      Se decidessi di andare, mi racconterai...

      Elimina
    2. Sarà, ma a me è sembrata una mezza ca.... vabbè....

      Elimina
    3. De gustibus...
      Ma poi tu sei abituato ad altra roba.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.