1 febbraio 2018

Lei

Lei pensa che le cose le vengano incontro da sole. Come fanno le stagioni o i passanti. Lei pensa che se una cosa non viene ad incontrarla è perché quella cosa non è ancora pronta per farlo. Quando lo sarà, si troverà sul suo cammino ed insieme decideranno cosa e come viverla. Lei guarda a sé con un briciolo di inquietudine ma poi si affida a uno sguardo d'azzurro e a quella che chiama provvidenza e non si scompone perché prega e crede e non finisce mai di sperare. L'ammiro per l'immensa fede che scandisce ogni suo pensiero e qualche volta vorrei somigliarle un po'. Magari solo un po'.

[foto by hacekomoe]

10 commenti:

  1. io ne conosco bene una proprio cosi'. certe volte vorrei anch'io somigliarle solo un po', poi altri giorni vorrei somigliarle del tutto ma in fin dei conti poi vorrei non somigliarle per niente. anche se poi io credo molto nella speranza, o almeno per come la esprime Havel. ma anche li' ci sono giorni che mi scontro col termine "significato" e torno al punto di partenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vorrei somigliarle un po'. In certi momenti vorrei somigliarle del tutto. In altri per niente. A volte non so come faccia a credere e sperare così tanto.

      Elimina
  2. Bella la fede, e bella la speranza. E bello quando ti fanno andare avanti nonostante le legnate. Lo chiamo dna io, forse chi riesce non fa neanche troppo sforzo.
    Perché l'immenso sovrasterà comunque sempre il briciolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sia solo DNA. A me pare qualcosa di molto più profondo e quindi per me poco spiegabile.

      Elimina
  3. Coelho direbbe che lei è un guerriero della luce.

    RispondiElimina
  4. Un po' mi somiglia. Sono poco ottimista sul "genere umano", ma incontro spesso "singoli" giusti al momento giusto; perfino nel caos che è la sanità. Quindi credo e spero ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo scritto un commento ma vedo che è andato perso...
      Comunque dicevo che anche io diffido del genere umano ma di solito resto pessimista perché non accade quasi mai che qualche rappresentante del genere mi faccia ricredere.

      Elimina
  5. Non si chiama fatalismo questo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino di sì. Una forma di fatalismo pesante.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.