24 gennaio 2018

Dall'estremità del mio mignolo scorre un fiume


Lascito
Disse: Credo nella poesia, nell'amore, nella morte,
perciò credo nell'immortalità. Scrivo un verso,
scrivo il mondo; esisto; esiste il mondo.
Dall'estremità del mio mignolo scorre un fiume.
Il cielo è sette volte azzurro. Questa purezza
è di nuovo la prima verità, il mio ultimo desiderio.




[foto by thestargazer23]


8 commenti:

  1. Risposte
    1. Scritto da te è un gran complimento.
      Conosci questo poeta?

      Elimina
    2. Sì lo conosco. Ho letto un paio di suoi libri.

      Elimina
  2. Scrivo un verso, e lui scrive me. Basta poco, un mignolo direi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche meno di un mignolo, volendo.
      E i poeti lo sanno benissimo.

      Elimina
  3. che bei versi!
    Comunque sono arrivata al tuo blog per caso e devo dire che mi piace molto, infatti mi sono subito aggiunta ai tuoi lettori fissi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono versi di una bellezza radiosa e struggente.
      Grazie per l'apprezzamento e ben arrivata!

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.