23 dicembre 2015

Tra l'essere utili e l'essere usati

Capitano sotto gli occhi quelle frasi più o meno ad effetto che si spalmano come marmellata sui social di varia natura. E ce ne è una che mi ha colpito e che fa così: "Bisogna stare attenti ad aiutare gli altri. Il confine tra l'essere utili e l'essere usati a volte è impercettibile". Non so chi sia l'autore e forse non ce ne è nemmeno uno. Rifletto un po' sul senso di quel che dice abbandonando la banalità del contesto. E' un confine fragile, appunto, quello che esiste tra l'essere utili e l'essere usati. Un limite che qualcuno infrange per mero calcolo e per semplice abitudine. Mi ritrovo a pensarci ogni tanto. Quando da utile divento solo usata.

[foto by MahmoudElkourd]

19 commenti:

  1. Il più delle volte non riesco a collocarmi da una parte o dall'altra. Tendo sempre a dare, "che tanto non mi costa nulla"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo faccio anche io di solito. Se serve dare una mano la do volentieri e non penso al fatto che qualcuno possa approfittarsene. Mi viene in mente sempre troppo tardi.

      Elimina
  2. E a quel punto che si fà? Dico, quando uno/a si rende conto di essere usato/a?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto a Pippa, di solito io me ne accorgo troppo tardi. E a quel punto non si può fare più nulla.

      Elimina
  3. utile o utilizzato? certe domande non bisognerebbe porsele, si rischia di inquinare noi stessi un gesto che dovrebbe essere spontaneo.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Utile o usato?
      No, la domanda forse non ha senso. Non nel momento in cui si vuole essere solo utili.

      Elimina
  4. beh, che poi sarebbe anche corretto... nel senso che se l'altro mi offre aiuto, mi è utile e per evitare di usarlo resta solo di mandarlo a quel paese.
    invece, a proposito di frasi assurde, che ne dici di: evitare che le armi finiscano nelle mani sbagliate? (pare l'abbia detto Obama in merito ai problemi di casa sua derivati dal diritto di possesso di armi 'domestiche')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco perché "per evitare di usarlo resta solo di mandarlo a quel paese".

      Evitare che le armi finiscano nelle mani sbagliate? Credo che non ci siano mani "giuste" a cui affidare le armi.

      Elimina
    2. provo a dirla in un altro modo.
      se io offro aiuto, desidero essere utile.
      nel momento in cui l'altro accetta il mio aiuto, divento automaticamente 'usato'.
      l'unica possibilità per evitare il passaggio da essere 'utile' a essere 'usato' è che l'altro rifiuti il mio aiuto.

      Elimina
    3. Non condivido. Se offro il mio aiuto sono utile e chi lo riceve mi è semplicemente grato. Se offro il mio aiuto e chi lo riceve sfrutta me per convenienza o per calcolo o per opportunismo allora mi usa.

      Elimina
    4. la chiave è nel commento di ogginientedinuovo... secondo me ha centrato perfettamente il punto.

      Elimina
    5. Sì, anche io condivido le parole di ogginientedinuovo.

      Elimina
  5. Essere usati è sempre brutto. Il punto sarebbe condsiderare che le cose sono utili e le persono sono d'aiuto: farebbe la differenza.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di tutto ricambio il tuo abbraccio e ti ringrazio per essere passata.

      In merito al post: è proprio quando si usano le persone come fossero cose che si crea il problema.

      Elimina
  6. Non c'entra niente col post, ma sto scappando inseguito da pacchetti e sono ancora in tempo utile, per cui
    AUGURI auguri auguri passa un bel Natale, te l'ho ordinato io.
    L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inseguito da pacchetti?
      Fai attenzione, mi raccomando!

      Grazie per gli auguri. Trascorri un buon natale anche tu...

      Elimina
  7. E' nel dna aiutare o rendersi utili. A prescindere.
    Non riusciremo mai a fare calcoli con gli istinti che ci agitano. Ne' a imbrigliarli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvio. Quando si decide di dare una mano a qualcuno non si fanno calcoli. Però, a volte, capita di farseli dopo due calcoli. E magari ci si accorge che qualcosa non torna.

      Elimina
  8. Purtroppo, chi non è utile non vale niente

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.