13 aprile 2015

Blog incredibilmente brutti

Ci sono blog incredibilmente brutti. Non si può dire? Perfetto: ci sono blog incredibilmente inguardabili. Meglio (e più corretto): ci sono blog che non mi piacciono proprio. E non parlo solo di ciò che viene scritto al loro interno, ma di come si presentano. Non amo i blog aggrovigliati, accozzaglie sconnesse di immagini, parole, opere e pattumi. Sarà per colpa dei miei minimalismi o della percezione più che essenziale che ho degli spazi ma non riesco proprio a reggere la visione di pagine imbrattate di colori e stili e font e glitter e arabeschi e accozzaglie varie. Mi sembra ovvio che il mio blog è com'è perché a me piace. E non mi aspetto che piaccia a tutti.

[foto by blackbath]

30 commenti:

  1. Non amo i blog aggrovigliati, accozzaglie sconnesse di immagini, parole, opere e pattumi.

    Idem.

    Difficile anche mettersi a leggerli, blog che si presentano cosi'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto.
      Sono brutti anche per questo.

      Elimina
  2. Concordo con te,spero che il mio non risulti agli altri così!Ti aspetto da me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so come sia il tuo blog.
      Verrò a dare un'occhiata...

      Elimina
  3. Si, il blog non è una pagina di giornale che ha bisogno di essere riempita dalla pubblictà per questione economica; e quantunque il blog sia una pagina personale...esso manifesta la personalità di chi lo gestisce. Ma cosa vuoi farci, il web è fatto di tante cose che sfuggono alla necessità di sobrietà, verso coloro cercano viceversa di arricchire attraverso gli altri le proprie lacune...cosa questa quasi sempre difficile da ammettere.
    Va beh, in casa propria ognuno è libero di essere come gli pare, basta non frequentarlo o NO?

    Buona settimana


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente: ognuno è libero di gestire il proprio spazio virtuale come meglio crede. Io amo i blog semplici e puliti perché mi piace trovare poche cose, chiare e leggibili.
      Non tutti la pensano così.
      E fanno del loro blog quel che vogliono.
      Il fatto che alcuni blog siano per me particolarmente brutti non cambia nulla né a me né a loro.
      Solo "pour parler".

      Elimina
    2. Le tue risposte saranno sicuramente coerenti, tuttavia in quanti sono coerenti tra ciò che scrivono e con ciò che sono nella realtà ? Ogni tanto sarebbe opportuno fermarsi e fare un po di pulizia nella propria soffitta...di solito si fanno in occasione della pasqua (è una metafora, naturalmente ). Nel mondo dei desideri e delle apparenze si naviga a vista e comunque sempre nel non-sense.

      Buona giornata

      Elimina
    3. La coerenza è una materia particolare. Può distruggere e può sublimare.
      Dipende.
      Ci sono situazioni molto diverse che propongono sfumature di ogni genere. Credo però che l'aspetto (puramente estetico) di un blog può dire qualcosa su chi lo realizza e lo gestisce.
      Parlo per me: non sopporto gli accumuli e l'essenziale che porto qui riflette l'essenziale di cui mi circondo. Anche nella mia casa, ad esempio, non ci sono troppe cose. Cerco di tenere tutto in un certo ordine e una certa linearità. Molti oggetti che non uso o che non hanno senso vengono buttati e basta. Non mi piace ammucchiare o lasciare in giro.
      E fare spazio (dentro e fuori) è una buona soluzione per semplificare e mantenersi liberi.

      Elimina
  4. Spero solo non faccia troppo fatica quando vieni a scrivere da me... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo blog è abbastanza semplice.
      Almeno non lo riempie di pupazzetti, luccichini e fatine.
      E spero che non comincerai a farlo mai!

      Elimina
    2. .. potrai trovarci qualche folletto al massimo.. ma è casa loro del resto.. ;)

      Elimina
    3. http://francobattaglia.blogspot.it/2013/10/nuovi-folletti.html giusto un assaggino...

      Elimina
    4. Letto.
      Oh mamma...
      Tu stai bene vero?

      Elimina
  5. Condivido... anche se il mio blog non è sintetico come il tuo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo blog è semplicissimo e pulito.
      Scrivo post molto lunghi, questo è vero. Ma è il tuo stile.

      Elimina
  6. Ahahahaha rido...non so che impressione abbia mai dato il mio blog. Sì, mi piaceva metterci delle immagini però ricordo che aveva uno stile coerente. In bianco e nero e le foto che cercavo nel web erano di carattere concettuale. Vabbè, diciamo che era pure uno sfizio sperimetale. Quando comincio a capire il funzionamento di certe cose poi mi diverto. Come i bambini. Poi alla fine ho abbassato la serranda e sgombrato baracche e guarattelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..rido anch'io.. su Google ho inserito Martin come "persona che seguo".. ma seguo dove? ;)

      Elimina
    2. @ Martin Eden: il tuo blog è sempre stato molto elegante e molto soft. Anche un po' retrò, ma ti somigliava molto.
      A me continua a dispiacere che tu lo abbia dismesso. Chissà che un giorno non decida di tornare sui tuoi passi...

      Elimina
  7. Potevi dirmelo che non ti piace in verde-vomitella dello sfondo... non convince neanche me :-)
    OK, lo cambio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il verde vomitella non mi dà fastidio.
      Anzi, non lo avevo neppure notato...

      Elimina
    2. Meglio! Non riesco più a levarlo :-D

      Elimina
  8. Egolatria- ia- ia-oh! Hai scritto su quanto siano brutti determinati blog. Bene. Ce ne fosse stato uno che avesse argomentato in modo pertinente! No: tutti a preoccuparsi del proprio blog. Tutti! Paradigmatico. Tutti, tranne il daoista che in quanto tale conosce la contingenza del linguaggio e parla addirittura d'altro. Va be', i soliti saluti, Jean Claude.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha un blog, come avrai imparato negli ultimi anni, è SEMPRE un adoratore di se stesso. Altrimenti non avrebbe una dose di egocentrismo sufficiente per mettersi a scrivere (spesso proprio di sé) per giorni, mesi o anni.
      Comunque: sei sempre un po' troppo critico ma non importa. Ci ho fatto l'abitudine.

      Elimina
  9. Immagino il blog come un'enorme stanza buia in cui ho in mano la consolle delle luci. Io decido quali accendere e spegnere. In quel buio ci sono tutti i blog. Alcuni rimarranno, per me, sempre al buio perchè non li incontrerò mai, alcuni li illuminerò per pochi istanti perchè non faranno per me, altri li terrò sempre accesi perchè mi piacciono. Anche a me piacciono le cose semplici ma anche nei blog che non mi piacciono, a volte, ho trovato spunti interessanti. Quelli che fatico a tollerare sono i blog in cui troneggiano arroganza e volgarità gratuite. Magari ci capito ma poi...al buio in eterno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vagare per blog è un passatempo che mi concedo, di tanto in tanto. Ed è proprio durante questi vagabondaggi che mi imbatto in "scatole" che suscitano la mia perplessità (e sono gentile...).
      Altri, invece, oltre ad avere un aspetto "minimal", come piace a me, sanno proporre argomenti interessanti. E magari sono scritti anche bene, che non guasta mai!

      Elimina
  10. secondo me ci vuole simmetria tra contenuto e forma, possibilmente all'insegna della sobrietà. ci sono blog carchi di suoni e immagini, sai quelli che quando li apri incomincia a cadere la neve se è inverno, foglie in autunno (grandine in estate?) e poi il contenuto è di una pochezza disarmante, bacini e urletti da quindicenne e (magari è un bancario di cinquanta).
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu preferisci la sobrietà, evidentemente.
      Lo si capisce chiaramente da ciò che scrivi e anche dall'aspetto che hai scelto di dare al tuo blog.
      Di soggetti di una certa età che su Internet fanno i fanciullini ce ne sono tantissimi. E sono uomini e donne: l'idiozia è sempre trasversale.

      Elimina
  11. Anch'io ho lavorato tanto all'aspetto del mio blog, vorrei che piacesse a tutti ma non so se è così.
    A volte trovo blog curatissimi dal punto di vista grafico ma piuttosto carenti nei contenuti...

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.