21 ottobre 2013

L'italiano in mano agli italiani

Ricevo un messaggio privato da uno che non so neppure chi sia. Il tizio scrive: "t va d div amici". Ecco. Scrive proprio così: "t va d div amici". Né più, né meno. Mozziconi di parole, brandelli malconci di una frase che, a conti fatti, non sarebbe neppure tanto difficile né lunga da digitare. Lettere che decadono così brutalmente e in maniera così barbara che mi fanno quasi star male. Si può straziare la lingua italiana in questo modo? Capisco che non ci sia mai troppo tempo né troppo spazio, ma qualche sillaba in più non può creare particolari scompensi. Comunque, alla fine, al tizio non ho neppure risposto. L'avrei solo insultato.

[foto by damnengine]

17 commenti:

  1. pensa... un giorno potresti avere tra le mani tutto un libro scritto così.
    nuovi linguaggi... un po' come il confronto tra un vedutista veneziano e pollok...
    certo anch'io trovo strano che queste minoranze 'linguistiche' cerchino adepti tra chi è evidente che poco apprezzi la loro arte...
    e poi bisognerebbe sapere come si scrive 'manco per sogno'... 'mac x so'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che non potrei comprare né leggere un libro scritto in questo modo. No, non è possibile.

      Non so chi o cosa cercasse il tipo. Per me sono quelli che fanno copia/incolla di una frase e l'appiccicano ovunque. Per la legge dei grandi numeri, prima o poi, qualcuna abbocca.

      Manco per sogno? Non saprei come "mozzarlo".

      Elimina
  2. Nemmeno io avrei risposto. Anche perché se avessi risposto vffncl manco avrebbe colto l'ironia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorrido...
      No, credo che l'avrebbe presa molto sul serio. E quindi senza alcuna ironia.

      Elimina
  3. I miei nipoti adulti mi mandano messaggi non in webbese ma in italiano, nemmeno in tedesco perché m'incazzerei. Conosco purtroppo questo pessimo uso della lingua italiana, me ne sono capitati da parte di sconosciuti che non sapevano dell'orticaria che mi facevano venire. Ho spesso risposto vfc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le persone che mi conoscono non si azzardano a scrivermi MAI sms o messaggi di questo genere. Sanno che, secondo una regola ormai nota, non risponderei neppure.
      A meno che non riscrivano il messaggio in italiano accettabile.

      Elimina
  4. tralasciando il fatto di 'diventare amici' che presuppone una volontà a prescindere. Cosa poco perseguibile in quanto l'amicizia capita, non si cerca a priori ... e quindi non avrei risposto perchè un messaggio del genere denota la persona, non c'è storia ...
    comunque mi è capitato, solitamente rispondo: è il tuo codice fiscale? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel virtuale, soprattutto con l'avvento di FB, diventare "amici" è divenuto un atto del tutto privo di contenuti. Si è amici praticamente con tutti quelli che lo chiedono o che accettano di esserlo con un click.
      Un po' squallido e insignificante, ma che vuoi che ti dica, caro Pier!?

      Elimina
  5. E' scandaloso che la parola "amici" debba essere ancora scritta per intero. Dobbiamo trovare una soluzione, sennò che modernità è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... questa la vedo difficile. Non me ne intendo per niente.
      Amici... amc?
      Che te ne pare?

      Elimina
  6. Il linguaggio alfanumerico prende sempre più piede. Una scrittura che detesto e che, secondo me, già lascia intravedere qualche spiraglio di com'è fatto chi scrive. Detesto soprattutto quando si scrive il pronome relativo/indefinito "chi" in questo modo "ki" e nemmeno a parlarne di chi rende la preposizione semplice "per", un'anonima ed incognita x.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia nato per ragioni anche logiche. Serve nel caso in cui non si abbia lo spazio sufficiente per esprimere un concetto. Ma escluso questo caso, che senso ha massacrare la lingua scritta? Anche a me dà molto fastidio, ma questo lo sai già!

      Elimina
  7. A me è venuto un pensiero triste: è se fosse una persona paralizzata, di quelle che riescono a comunicare solo girando gli occhi o con il battito delle palpebre? Nelle sue condizioni anch'io scriverei così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma...
      Certo che ne hai di fantasia!
      Se fosse come dici tu, sarebbe anche comprensibile. Ma non credo che sia così.

      Elimina
  8. Una possibile risposta: "Ki 6?"
    (tanto per tenere alto il livello dialettico, mica per saperlo veramente)

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.