20 novembre 2012

Carne da concorso

Trentaseimila domande. Trentaseimila per trecento posti disponibili. I concorsi pubblici mi hanno sempre messo a disagio. Ne ho fatto uno, una volta. Per forza e senza crederci nemmeno un po'. Proprio come farà la mia amica S. tra qualche giorno. "Ci provo", mi spiega. Legittimo e, considerando i tempi, persino propositivo. Non so cosa potrà ottenere, immagino un bel carico di stress e parecchia frustrazione. Lei, tra quei trentaseimila. Per tentare la conquista di un posto di lavoro che, neanche a dirlo, non le piace neppure. In ogni caso spero anche io con lei.

[foto by bittersweetvenom]

26 commenti:

  1. ho impressa bene in mente una frase: "le faremo sapere..." Fin quando dovremo essere violentati da questo sistema? Forse per sempre, eppure eravamo così giovani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente la mia amica S. sta inviando curricula praticamente ovunque. Ed ovviamente la mia amica S. non riceve risposta.
      Il concorso è solo uno dei vari tentativi, immagino a vuoto, che sta facendo per tornare a galla.

      Eravamo. Hai ragione, Agart. Una ragione amara come il fiele.

      Elimina
  2. soprattutto c'è da sperare che abbia pronto un piano B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che di piani ce ne vogliano molti altri. Almeno fino alla L, M, N...

      Elimina
  3. Ho fatto un solo concorso nella mia vita. Avevo 19 anni e volevo entrare nell'Accademia dell'Aereonatica militare.
    Concorrenti 29.000, posti a disposizione 140.
    Selezione fisica e psicofisica in tre fasi durissima, poi due prove di matematica.
    All'ultima selezione eravamo in 400 ed io sono entrato nei 140.
    A quel punto la signora Iacoponi, mia madre, che fino all'ultimo aveva sperato nella esclusione dell'amato figlio mi ha minacciato di buttarsi dalla finestra se io avessi accettato.
    Lei era così.
    Papà, subornato da lei, mi ha rifiutato la firma. A quei tempi la maggiore età si raggiungeva a 21 anni e io sono rimasto a terra.
    Credo di essere stato l'unico ade aver vinto un concorso e non aver accettato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che nessun genitore, oggi, farebbe quello che hanno fatto i tuoi, anzi.
      Ci sono genitori che venderebbero l'anima al diavolo per fare in modo che uno dei loro figli possa trovare il mitico "posto fisso".

      Elimina
    2. Mia madre odiava gli aerei, tutto qui. Era convinta che non ce l'avrei mai fatta, perché io allora e anche dopo non avevo nessuna raccomandazione, ma nel 1953 certi concorsi erano "veramente" ancora una cosa seria. Come quello dell'Aeronatica militare, appunto.

      Elimina
    3. Non mi sembra che tua madre riponesse molta fiducia in te. Purtroppo!
      Se lo avesse fatto, tu saresti entrato in Aeronautica e avresti seguito la strada che avevi scelto.

      Elimina
  4. Da parte di un disperato i miei più calorosi incoraggiamenti per la tua amica. Può darsi porti fortuna. A me i concorsi, a dire il vero, hanno sempre angosciato. Non solo devi scalare la montagna di concorrenza ma c'è anche la barriera di un sistema corrotto che non premia chi merita.

    A proposito di concorsi, poi ti farò sapere se sarò entrato in graduatoria per il piano di studio per conseguire la qualifica. 60 posti a Teramo . Resta comunque difficile ma mi sono illuso del fatto che

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema dei raccomandati, ovviamente, non verrà mai risolto, purtroppo. "Siamo in Italia": come si dice in questi casi.
      Però spero, sia per S. che per te, che una volta messi a posto loro, ci sia spazio anche per chi non ha alcuna spintarella.

      Mi dirai come è andata!

      Elimina
  5. ....Teramo è una cittadina piccolissima rispetto a Napoli, che c'è meno gente (decisamente) e meno cannibalismo (si spera).
    Avevo perso un pezzo del commento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai visto Napoli, ma so che Teramo non è una città grandissima.
      Meglio così. Maggiore vivibilità!

      Elimina
  6. io ricordo un concorso per un buon posto di lavoro...
    eravamo in 8.000 almeno.
    quella mattina non stavo per niente bene, faceva freddo,
    avevo pure il cag... ehm... si può dire? =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai l'hai detto!
      Però non dici come è andata a finire?
      Hai ottenuto il buon posto di lavoro?

      P.S. Ma che fine avevi fatto? Non ti si legge da una vita...

      Elimina
    2. io ci sono. Passo, leggo, non commento sempre, anche perchè chi passa prima riesce a rubarmi qualche battuta ma... ci sono :D

      Elimina
    3. Ah, allora va bene.

      Ma il concorso? Come è andata a finire?

      Elimina
    4. però, grazie per esserti preoccupata!
      una donna che si preoccupa per me, uaaaaaooooo ^_^

      alla fine su 8.000 circa quali eravamo...
      sono stato assunto anch'io ;D

      Elimina
    5. Non è che fossi preoccupata... è solo che ho notato che non ti facevi vedere.

      Sei stato assunto!
      Spero senza raccomandazioni.
      Ma anche se fossi stato raccomandato, non lo verresti a dire qui. No?

      Elimina
    6. "Non è che fossi preoccupata..." gnè gnè... :oP

      no, non sono stato raccomandato, sinceramente non lo
      sono mai stato (posso vantarmene =D )

      Elimina
    7. Gne gne?!

      Nessuna raccomandazione.
      Meglio così.

      Elimina
    8. aspetta, aspetta, come dici di solito?
      ah si...
      rido
      =D

      Elimina
    9. Appunto: io lo scrivo per intero. Tu lo scrivi con le faccine. Pura questione formale!

      Elimina
  7. Una relazione ha spesso meno di una possibilità su 36mila di diventare una vero Amore ... eppure , in genere, si è molto più ottimisti nel provare. Ti abbraccio. (Wu)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro wu! Quanto tempo...
      Sono già passata a commentare il tuo nuovo post. Ma forse lo hai già letto.

      Provare in amore? Io, sinceramente, non ne ero persuasa al tempo. Qualcuno era molto più convinto di me e, alla fine, aveva ragione!

      Elimina
    2. Ah gli uomini ... a volte sono loro a saper vedere molto più lontano! ;) Ti abbraccio forte anche qui :))

      Elimina
    3. Capita raramente, ma capita!

      T'abbraccio anche io.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.