28 novembre 2010

Nel tuo abbraccio

Ho il tuo odore sotto le unghie. Inciso dopo la scorza aromatica d'arancia e le parole soffiate sotto pelle. C'è la regione del tuo abbraccio qui, piantata tra le mie braccia. E sa di conflitti impossibili e di promesse che nessuno di noi due desidera pronunciare. Come il silenzio raccolto di un porto assolato, quella stretta in cui trovo tepore e pienezza. Il circolo tenero che avevo imparato a dimenticare con l'improbabile volontà di convincermi che non poteva mancarmi e che, invece, mi mancava.

[foto by friday-forever]

14 commenti:

  1. capisco, mi ammanto del tuo circolo pensiero...grazie della visita nel mio blog, M*

    RispondiElimina
  2. Questo è quel tuo genere di scrittura che mi fa davvero fluttuare in un'atmosfera stupenda.Eleganza e tanta ricercatezza.Ti adoro Euridice...grazie per queste stelle cadenti,questa pittura di parole.
    PS scusami per "l'adorazione",sai già che è di sincero cuore.

    RispondiElimina
  3. @ misteropagano: sì, ho fatto un breve giro su Libero. Grazie per aver ricambiato la visita.

    RispondiElimina
  4. @ Veil: sei una persona dolcissima e molto romantica. Non dico nulla di originale, visto che te lo avranno detto milioni di volte...

    Mi adori? Santo cielo! Così mi fai paura!

    RispondiElimina
  5. Forse non ci crederai, Euridice, ma era estremamente chiaro che i tuoi tentativi di “annullare” quella parte di te fossero assolutamente vani (per fortuna:-).
    Basilicosorridente

    RispondiElimina
  6. @ je_est: non so perché ma immagino che per dirlo sei andato sotto di tre toni. Vero?

    RispondiElimina
  7. @ Basilico: beh, erano vani. Anche se ci ho provato in ogni modo ed ero sicura che fosse quello il modo migliore per non soffrire.
    Ora sto bene e assaporo un po' di felicità di cuore anche io. Dopo tanto...

    RispondiElimina
  8. @ gur: il mio cacciatore di difetti ha decretato!

    RispondiElimina
  9. come hai fatto a scoprirmi?!
    ;-)

    RispondiElimina
  10. Mi accorgo di aver indossato un saio con dei ricami molto simili. E ti ringrazio per come mostri tanta bellezza. Per i fili preziosi che usi, quando cuci. Nymphaea_Lotus

    RispondiElimina
  11. Ben arrivata Nimphaea!
    Avevo (avevamo?) costruito un gran bel muro. Ma è servito, vero?
    Ora è giunto qualcuno capace di oltrepassarlo con leggerezza, insegnando qualcosa di altrettanto leggero e spontaneo.
    Nessuna fatica.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.