15 giugno 2018

Inaspettate evoluzioni mattutine

Sembra un ragazzino invece è una donna. E' cinese e smonta da una bici che lascia appoggiata ad un pino. Ha grandi occhiali scuri e uno zaino pieno. La osservo mentre cammino tra alberi tutti uguali e tanto diversi da quelli tra cui ho passeggiato per anni: una pineta artificiale non sarà mai all'altezza di un bosco nato da sé. La cinese tira fuori un telo giallo brillante. Lo annoda ad uno degli attrezzi di legno messi lì per far fare esercizio a chi volesse. Il telo segue le sue mani e un po' di vento. Lei si prepara e salta per appendersi a quel tessuto che sembra abbracciarla come un'anima. La guardo rovesciarsi e scivolare e riprendersi. Forse è una circense di un circo che non c'è.

[foto by illdispose]

2 commenti:

  1. subisco tanto il fascino dell'oriente...chissà magari, chiedendoglielo, saresti partita con un circo in giro per il mondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe capire chi è e perché pratichi un'arte (o è uno sport?) di questo genere. Ma mi pare molto concentrata e distaccata e non vorrei disturbarla né distrarla dal suo telo volante.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.