6 marzo 2018

In balia dell'oggi

Il tempo che misuro è qui accanto, a portata di naso. Devo assorbirne l'odore come una talpa e non immaginarmi oltre. Perché oltre un limite di pochi giorni potrei non essere più quel che sono o potrei non essere più e basta. I lunghi termini m'appaiono striduli e nebulosi, come quelle galassie che cigolano da qualche parte appese ad un filo. Non più lontano di qualche casella di calendario, insomma. Un po' per ricordare, un po' per non subire l'assillo di un'incombenza che sbava sul collo. Non possiedo agende né faccio piani di vita perché so di essere in balia dell'oggi. Ed oggi è già troppo addosso al futuro.

[foto by dpavlov]

6 commenti:

  1. oggi è già troppo addosso al futuro.
    chapeau
    massimolegnani

    RispondiElimina
  2. Vivere alla giornata, della giornata, nel significato positivo del termine: riuscire a coglierne pienamente tutti i momenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho imparato a farlo per necessità e disperazione.
      Diversamente da così ormai non è più possibile per me.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.