27 settembre 2017

Cose da fare

Riempio il giorno di cose da fare. Cose che non avevo tempo per fare, prima. Prima che le giornate si ampliassero fino a poter contenere ogni idea ed ogni capriccio. Cerco di infilare le ore con la stessa volontà di sempre ma qualche briciola di cupo tremore si infila di soppiatto tra i rivoli dell'anima e lì resta appiattita e appena silente. Esisto ora per ora, adesso. Provo a non farmi troppe domande né a guardare al di là di quel che posso sopportare perché so che oltre un certo spazio e un certo tempo potrei intravedere un precipizio e lasciarmene incantare.

[foto by Mrs-White]

12 commenti:

  1. Mi è capitato in passato di voler fare mille cose per non pensare a certe situazioni sgradevoli. All'epoca fu di grande aiuto, ma non risolse i miei problemi...
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvio che non risolve i problemi. Ma almeno attenua un po' certa amarezza.

      Elimina
  2. mi piace molto quello che hai scritto, mi ci rivedo. Fare cose (anche necessarie) con il recondito scopo di starsene lontani dal precipizio.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. Credo che tu abbia capito il senso delle mie parole. Grazie.

      Elimina
  3. Mai riempirsi di cose da fare, sempre e solo fissare l'abisso e desiderarlo. ;-)

    RispondiElimina
  4. Prenditi il tuo tempo e riempilo con cose frivole, soprattutto.

    Presto tornerà il tempo frenetico degli impegni che si susseguono e almeno ti sarai presa e goduta un po'di spazio per te

    Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto...
      Non so se sarà presto. Temo che non lo sarà affatto. E il mio timore è che non passerà.

      Elimina
  5. È già una buona cosa che in questo momento tu parli di, scrivi di e fai "cose da fare" che prima non ti erano concesse o non trovavi tempo e forza per fare.
    Per me oggi, dopo praticamente i tre mesi estivi di molto ma molto ipotetico calo di lavoro stagionale, si è aperta la lunga stagione del cinema. E sono già stravolto. Non so cosa aspettarmi da questi mesi, anche per colpa di alcune scadenze obbligate. Cerchero' di sopravvivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sopravviverai di certo perché lo hai fatto migliaia di volte. Poco ma sicuro!

      Elimina
  6. Sempre siamo trascinati dalla tempesta del vivere. Bisogna imparare a esistere secondo il principio del "qui e adesso" per godere del presente e tenere lontane le inutili apprensioni del domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al domani ci penso davvero pochissimo, adesso. Non me lo posso permettere.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.