2 gennaio 2017

888

Trattasi di post vagamente autocelebrativo e, proprio per questo, un po' sciocco. 888 non è un numero a caso. E' il numero che racconta questo post che è anche, esattamente, l'ottocentottantottesimo di questo blog. Un bel monte, direbbe qualcuno. In anni di righe scritte (12 o 13) in velocità, in momenti di insoddisfazione o anche solo di noia, in fasi di allegrezza o in quelle di frustrazione. 888esimo post di un diario di bordo "pubblico ma privatissimo", come ho già scritto. E poi il numero 8 è il mio preferito da sempre. Un numero che bacia se stesso e si rincorre all'infinito.

[foto by xaliaz]

20 commenti:

  1. Dodici anni di blogging ininterrotto? Complimenti e... Buon anno cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saranno dodici il prossimo autunno, a dire il vero.
      Ma grazie lo stesso e sereno nuovo anno a te, cara.

      Elimina
  2. Ah però! Auguri
    Devo ammettere che se li porta bene gli anni, Complimenti! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 12 o 13 sono le righe di ogni post non gli anni di questo blog che di anni ne ha poco più di sei.

      Elimina
    2. Si capiva e si capisce bene. Sono forse io che stento nell'intento:-)
      Il post mi ha fatto sorridere mentre leggevo e pensavo, caspita! non si è stancata di scrivere (tanto è la sua vita) e non si è stancata nemmeno di noi (che forse, per qualche rigo, facciamo anche parte di essa)
      Comunque sia...si, te li porti bene gli anni perchè non hai perso nel mentre, lo slancio e la forza dell'inizio.
      Complimenti

      Elimina
    3. Non sono ancora stanca di scrivere. Forse perché queste poche righe scritte due o tre volte alla settimana non comportano grandi sforzi.
      Grazie per tutto il resto. Sei fin troppo generosa.

      Elimina
  3. Caspita, numero davvero esorbitante, complimenti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Ma ci sono blog molto più ricchi del mio.

      Elimina
  4. E' sfuggito a tutti che le 12/13 erano le righe e non gli anni... in effetti le parentesi le hai inserite a rischio abbaglio... io sto a 414 post e mi sembrano un'enormità.. ora ne salverei si e no una sessantina... e l'idea è quella di un bel ebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, probabilmente non era chiaro. Ho provato a spostare quel 12 o 13. Forse ora va meglio anche se, comunque, sono una blogger da più di 11 anni, calcolando che il mio primo post risale all'autunno 2005.
      L'idea di trarre un libricino dal blog intriga anche me. Devo pensarci.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Grazie Andrea, uno dei pochi a ricordare Monnalisa. Sorrido...

      Elimina
  6. Tutto di buon livello, una parte di gran livello. L'idea di un ebook che rimandi alla scrittura del blog è giusta, ci ho pensato anch'io da tempo, non saremo in troppi? Comunque complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... tutto marketing a fin.. di bene... ;)

      Elimina
    2. @ Enzo: la mia idea è quella di scegliere i post a me più cari e organizzarli in qualche modo. Non pensavo ad un e-book ma un librino cartaceo. Ovviamente non in vendita.

      Elimina
  7. un bel traguardo di coincidenze... allora nastro di Moebius, da cui il film omonimo... buon anno euridix :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora so cosa sia il nastro di Moebius!
      Sereno nuovo anno a te, Pier.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.