10 novembre 2016

Su Trump. Cosa scrivere?

Su Trump. Cosa scrivere? Probabilmente solo parole atroci. Che non sia granché lo sappiamo tutti. Probabilmente anche lui stesso. Perché di certo produrre tanto rumore, insulti, oscenità e altri beceri singulti rimane opera di chi ha molto poco da dire e meno ancora da proporre. Cosa scrivere? Che un po' mi spaventa, un po' mi intristisce e un po' mi impietosisce. Di sicuro non credo che sia mentalmente sano. E, a tal proposito, mi piacerebbe chiedere: prima di relegare tanto potere nelle mani di un personaggio di tal fatta, non sarebbe utile, o almeno opportuno, sottoporlo a perizia psichiatrica?

[foto by monstermagnet]

20 commenti:

  1. Bisognerebbe fare una perizia psichiatrica anche a quella metà o più della nazione americana che l’ha votato. Tempi bui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero, numericamente, avrebbe vinto la Clinton. Il problema è che il conteggio dei Grandi Elettori ha dato ragione a Trump. Comunque un controllino psichico io lo farei.

      Elimina
  2. Se siamo sopravvissuti noi a Silvio gli americani possono sopravvivere a Donald....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto. Il problema è che l'Italia di Berlusconi era poca cosa e non contava niente...

      Elimina
    2. @ Pippa: Sicuramente. Noi ci siamo tenuti Silvio per vent'anni. Loro, al massimo, si terranno Trump per otto. Ad ognuno le sue rogne!

      Elimina
    3. @ Remigio: Il ruolo planetario dell'Italia è praticamente pari a zero. Quello degli USA, invece e purtroppo, no. Ed è questo il grande dramma.

      Elimina
  3. Cosa scrivere? che il pazzo in fin dei conti non è lui ma quelli che lo sostengono e pure votato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente sì. Ma ciò mi inquieta ancora di più.

      Elimina
  4. a me ricorda molto boris eltsin, il russo beone e scaltro.
    altro non so dire, tanto è stata imprevista la sua vittoria.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rido... Non ci avevo pensato.
      Però, in effetti, mi sembrano simili per molti versi.

      Elimina
    2. Forse basterà attendere che scoppi durante uno dei suoi eccessi, che siano pubblici o privati poco importa. Del resto, Eltsin c'è andato vicino, perciò il paragone proposto da Carlo tiene, eccome se tiene! Sarà che quando vedo questi tipi gradassi e molesti, mi auguro sempre che la loro super-produzione di bile faccia il suo lavoro fino in fondo...e nessuno dica che sono troppo cattiva!

      Elimina
    3. Molti si augurano che gli eccessi facciano qualche danno. Ma, chissà perché, su certi soggetti sembrano non fare effetto.

      Elimina
  5. al tavolo da gioco si scambiavano gesti d'intesa.
    alzò gli occhi al cielo, segno che aveva un re di briscola in mano e, per la paura, gli scappò un peto.
    caso vuole che briscola e scorreggia siano le due traduzioni del cognome, mentre per quanto attiene a donald, gli viene attribuito il significato di 'dominatore del mondo'.
    miscelando il tutto e aggiungendo un po' di acqua ossigenata ecco qui il risultato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo che Trump potesse essere tradotto con tali termini. In nome omen? Probabile.
      L'acqua ossigenata può fare seri danni.

      Elimina
  6. Fino a pochi mesi fa devo riconoscere che l'unico Donald che conoscevo era Paperino.
    Così a pelle, a me sembra un guerrafondaio, uno che può facilmente essere manovrato dalle multinazionali americane; petrolifere, difesa, sanitarie... e se ciò si avvererà chi l'ha votato si pentirà di non aver eletto Paperino

    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donald Duck. Probabilmente sarebbe stato un presidente più divertente, più brillante e più umano.
      Dovrebbe candidarsi alle prossime elezioni, sì!

      Elimina
  7. Mi aspettavo più saggezza da parte degli americani. La campagna elettorale ha fatto sì che uscisse fuori il peggio del suo modo di essere e di fare. Vedremo come andrà a finire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi ha detto che gli americano debbano essere saggi?

      Elimina
  8. Sicuramente non sono pecore accomodanti come gli italiani.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.