25 novembre 2016

No, non bevo caffè

"Vuoi un caffè?". Me lo sento ripetere di tanto in tanto. Soprattutto da chi mi conosce poco. Non bevo caffè e, a quanto pare, tanto basta a fare di me una persona anomala. Non bevo caffè e tutti mi guardano come se venissi da un pianeta matto. "Non ti piace?" è la domanda che segue immediatamente dopo. In verità mi piace ma non mi interessa bere caffè. Amo persino il suo profumo ma non basta a farmi deglutire decine di tazzine al giorno come fanno in tanti. Semplicemente il caffè, per cui c'è chi muore, non mi attrae e non mi seduce. E so già che anche qui mi direte che sono proprio strana.

[foto by andreydubinin]

24 commenti:

  1. Allora veniamo dallo stesso pianeta perché anch'io non bevo caffè, non solo perché è 'riscaldante' ma perché proprio non mi va, anche se l'odore mi piace e ogni tanto un pocket coffee me lo mangio volentieri, perciò non sei strana, sei unica come tutti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi non sono proprio così assurda!
      Mi fa piacere saperlo.
      Grazie.

      Elimina
  2. lo bevo senza zucchero e certuni si straniscono... ci sono stereotipi sottili, come tifare la squadra della città natia, e una serie di altre faccende, ma parliamone davanti ad un caffè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quel poco che so, pare che gli intenditori di caffè non osano "inquinarlo" con lo zucchero.
      Un po' come chi dice di amare il cioccolato ma non regge il fondente amaro.

      Elimina
  3. Ma si, dai. Io, brinderei alle tue stranezze: Una italiana che non va matta per il caffè, scommetto neanche per il calcio (qui metterei uno smile con gli occhi a palla), MA SEI PROPRIO STRANA!!! Sorrido :-) Sollevo il calice e brindo alla tua unicità, con un buon vino rosso però (Tinto come diciamo noi spagnoli) ;-)

    Ciao ragazzastranachenonpiaceilcaffè e per di più extraterrestre :-) Felice e sereno fine settimana a te

    E' sempre bello passare dal tuo blog

    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il calcio sono italianissima: juventina pura. Non si scherza.

      Elimina
    2. Su questo non ci piove, con la nostra amata Juve non si scherza, si piange o almeno piangono gli altri ;)

      Elimina
    3. Ahia! mi sa che ho toccato un tasto dolente :-) prendo atto ragazzi italianissimi ;-) mi taccio sul calcio. Però, siete proprio strani eh? :-)))

      Maria
      tifosaaccanitadelValencia;-)



      Elimina
    4. @ Pietro: evinco che siamo compagni di tifo. O sbaglio?

      Elimina
    5. @ Maria: a dire il vero non è dolente. Non andiamo proprio male, né in campionato né in Champions. Credo che il Valencia non vada altrettanto bene. Avete pure Prandelli come allenatore.

      Elimina
    6. No infatti, quest'anno il Valencia sta in apnea con Prandelli. E pensare che è una delle squadre più forti della Spagna dopo il Barça ed il Real...Uffi!!!

      Buona e serena Domenica a voi

      Maria

      Elimina
    7. Pensi che sia colpa di Prandelli?

      Elimina
    8. No, Prandelli ha ereditato una situazione già in apnea. Al Valencia manca, secondo me, un centrocampista buono e migliorare la difesa. La scelta di Prandelli da parte del Valencia era proprio questa, penso, il cercare di risolvere la situazione con i mezzi di cui dispone la squadra. Situazione molto complicata a questo punto per lui.

      Buona giornata a te ragazzastranachenonamailcaffè ;-)

      Maria

      Elimina
    9. Devo farti parlare col mio compagno (super appassionato di calcio...)

      Elimina
  4. per me il caffé è una vera passione. ne bevo tantissimi. dai 7 agli 8 al giorno. a casa una moka da tre alla volta. una dipendenza che mi è stata passata dalle mie nonne che bevevano caffè a litri. e come la mia nonna materna lo bevo per dormire meglio. una mia amica invece beve un sacco di camomilla per tenersi sveglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi?
      Parli in continuazione della tua famiglia. In un modo o nell'altro c'è sempre qualche riferimento ai parenti.

      Elimina
  5. Vorrà dire che se avrò l'onore di visitare Più libri più liberi in tua compagnia, quest'anno, ti offrirò un orzo, che è quello che bevo io... (e in tazza piccola..) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio per l'offerta. Anche io spesso opto per l'orzo. Ma se continueranno ad organizzare "Più libri più liberi" nella solita sede Eur, non ci verrò: troppo piccolo, troppa gente, troppo caldo. Rischio di avere crisi di panico schiacciata tra la gente.

      Elimina
    2. Se ce la fai ti consiglio venerdi 9... comunque meno folla... io quest'anno lo frequenterò tutti i giorni... vista la lunga degenza... ;)

      Elimina
    3. Sicuramente il 9 non posso. Beato te che hai tempo per stare lì tutti i giorni!

      Elimina
    4. Sono in malattia... infezione alla protesi omero destro... sinceramente preferivo lavorare... sigh!
      ..ma almeno approfitto dell'approfittabile...

      Elimina
  6. Ma ti pare? Tu sei strana per ben altro.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.