4 novembre 2015

Nato imparato

Beato chi sa già tutto. Beato chi non ha bisogno di farsi domande perché conosce perfettamente ogni risposta. Persino quella che nessuno gli chiede. Persino quella che nessuno vuole sapere. Beato chi ha già capito ogni cosa, di te e del tuo mondo, solo perché ti guarda respirare o voltare pagina. Possa bearsi della sua immensa sapienza come farebbe un pietoso e prodigo demiurgo. Beato colui che dal suo beato scranno declama con sussiego e sentenzia con infinita magnanimità la sua verità immacolata e perfetta. Dal suo occhio e dalla sua gola giunge solo giustezza. Perché lui tutto sa. Beato lui.

[foto by LiliumEternal]

22 commenti:

  1. ...beato Socrate!
    Ma, purtroppo, è andato col Carneade di manzoniana memoria: incontro sempre più gente che non ha più domande, solo risposte, come la vita fosse uno stupido gioco a premi televisivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Socrate sapeva di non sapere.
      Altri sanno di sapere.
      Beati loro, per l'appunto.

      Elimina
  2. già!, beato lui che non è consapevole della propria pochezza.
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno è consapevole della propria pochezza, purtroppo.

      Elimina
  3. Un altro "modello" nella serie degli invincibili.
    Beati questi che consumano l'esistenza esclusivamente nello spazio angusto delle loro ragioni e convinzioni personali...ma che aria stantia però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Un altro invincibile.
      L'aria è sempre stantia quando si è in presenza di individui esanimi.

      Elimina
  4. Non ho parole guarda. Fantastico basta? Anche esaltante, certe cose mi esaltano.

    RispondiElimina
  5. Hai fatto una perfetta descrizione dell'ignorante.

    RispondiElimina
  6. "Io so dii non sapere".
    Preferisco di gran lunga questo pensiero di Socrate, non solo: lo condivido appieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche L'Amanita ha richiamato Socrate.
      Mi sembra un parallelismo legittimo ed appropriato.

      Elimina
  7. Raggiungo il massimo della mia intelligenza ogni qualvolta scopro di essere un idiota.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorrido...
      Sembri saggio. O lo sei davvero?

      Elimina
    2. Lo sono davvero, un idiota, solo il mio sorriso non lo è.

      Elimina
  8. Lega col post precedente, cosi per caso? ;) .. però dai.. credere di sapere tutto è esaltante... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso i miei post sono legati uno all'altro. Non sempre però...
      Sarà esaltante per chi lo crede, non per chi subisce chi crede e le sue esaltazioni.

      Elimina
  9. Sante parole, come sempre.. :)

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.