8 ottobre 2015

Under pressure

Citazione musicale a parte è proprio ciò che c'è. E pesa e schiaccia. Ed è in momenti simili che la voglia di andare si fa oltraggiosa. Così, per un po'. Il tempo di iniettarsi pezzi di vita nuova tra il midollo e i neuroni. I giorni sono senza riparo e si sfreccia a singhiozzo tra cose tramutate in vapore perché troppo sciocche per entrare in testa. Non so a cosa serva, non so per cosa mi stia consumando. La mente divora brandelli d'anima come fosse cannibale e li stritola e li sputa. La sera chiudo gli occhi e spero di non aver sogni: sfiancano anche quelli. Però sogno lo stesso e non posso farci niente.

[foto by Ponti55]

10 commenti:

  1. A chi lo dici cara.
    Il mio pensiero più ricorrente é -Mi sono rotta il cazzo. Il secondo, diretta conseguenza del primo, é -Mollo tutto e espatrio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Siamo sulla stessa frequenza cara mia.
      Sfinimento!

      Elimina
  2. Ho appena superato un periodo simile. Capita a tutti, come sai, non demordere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non demordo. Ma che fatica però, Ettore!

      Elimina
  3. Credimi: meglio sogni sfiancanti che occhi sbarrati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dramma è che spesso si alternano.

      Elimina
  4. Sfinimento. Conosco. Ho capito comunque che il termine trae in inganno: non si arriva ad una fine per sfinimento, almeno in assenza di disagi patologici seri. Ce la si fa, si ricomincia a respirare e poi vai e vai si ricomincia a sfinirsi, ad libitum...
    Mah!
    No, no, l'espatrio non fa per me: quello che da lontano sembra oro, da vicino potrebbe essere ottone :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il circuito degli sfinimento è infinito. Hai ragione.
      E comunque sono felice di leggerti.
      Ancora convinta di rimanere lontana da questi ameni (!) luoghi.

      Elimina
  5. Bisognerebbe fare in modo che le cose non sublimassero in vapore ma rimanessero allo stato solido. Ci saranno pure cose non sciocche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono sicuramente cose che vale la pena trattenere. Altrimenti non si vivrebbe neppure.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.