21 maggio 2015

Qualcuno che ricorda i miei ricordi

C'è sempre qualcuno che ricorda i miei ricordi meglio di me. Magari per un dettaglio, una sfumatura, una parola in più o solo in meno. E così rimango tra la meraviglia di aver rintracciato un tesoro nascosto e l'angoscia di aver perso qualcosa che avrei invece dovuto conservare con più accortezza. I ricordi sono miei ma non sono miei, evidentemente. Nelle memorie comuni di momenti condivisi c'è la possibilità di salvare il meglio perché ognuno trattiene i frammenti che gli avvolgeranno l'anima. Vale per me e per tutti. E quindi anche io, per qualche ostinata ragione che non so, ricordo i ricordi di qualcun altro meglio di chiunque altro.

[foto by CozyComfycouch]

18 commenti:

  1. Un po' come faccio io, ad esempio. Che ricordo le tue parole più belle e quelle più antiche, risalenti alle mie prime letture dei tuoi passati blog. Come potrei non custodirle? Sono di "una bellezza che non si spezza".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente Veil. Tu sei un caso particolare. Uno dei miei lettori storici e sicuramente il più attento.
      Ricordi e memorizzi persino molte delle mie parole.
      In un certo senso mi fai paura.
      Sorrido...

      Elimina
  2. Di solito la rompipalle che ricorda tutto o quasi e puntualizza... sono io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah!
      Non lo avrei mai detto...
      No, scherzo. Ti immagino proprio così.

      Elimina
  3. Oh sì, verissimo. Ho un amico d'infanzia che sembra aprire dei cassetti quando comincia a ricordare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi ti accorgi che le cose che tu hai riposto nello stesso cassetto sono diverse o più grandi o più piccole di quelle che lui racconta.
      Ed è lì che ti domandi: ma stiamo parlando della stessa esperienza?

      Elimina
  4. E a volte dai ricordi che ognuno ha, messi a confronto, si capisce il perché e il percome delle persone... Perchè io ricordo una cosa e un altro ne ricorda un'altra? Affascinante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben trovata!
      Prima di tutto: mi mancano molto i tuoi post quotidiani.
      Non è che ti andrebbe di tornare a scrivere sul tuo blog?

      In merito al post. Il fenomeno di cui parli è estremamente affascinante. E per me praticamente inspiegabile. Ma va bene così, ovviamente.

      Elimina
    2. Grazie! Mi fa bene il tuo calore :-) Tornerò, prima o poi... intanto leggo i "miei amichetti" con lo stesso immutato piacere!
      E' sempre stimolante leggere le tue riflessioni su come siamo Uomini.

      Elimina
    3. Spero che tu decida di tornare presto.
      Molto presto.
      Perché la tua mancanza si sente.
      Eccome se si sente!

      Elimina
  5. non è sempre piacevole che altri ricordino meglio di te (me) episodi che ti (mi) appartengono.
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure accade, massimo.
      Ogni tanto accade e, come ho scritto, si rimane un po' perplessi. Da una parte per la sorpresa di aver scoperto qualcosa che non si immaginava semplicemente perché dimenticata, dall'altra c'è l'amarezza dovuta alla sensazione di aver perso qualcosa di importante.

      Il buono però è che qualcuno ricorda comunque. E il ricordo non va perso.

      Elimina
  6. Ti leggo - assorbo direi - regolarmente, e mi quasi meraviglio ogni volta; ma questo post è tra quelli da gingillarseli con gli occhi e la memoria a riallacciare quelle sensazioni alle quali hai dato un brillante senso che, ostinato anch'io (ma nella mia cecità), non scorgevo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sensazioni. Ne scrivo spesso, hai ragione.
      Questo post, come molti altri, si sofferma su minuscole e momentanee percezioni. Quelle che quasi sfuggono, sulle quali ci si sofferma appena.
      Mi piace così.

      Elimina
  7. Ricordo una frase di un tuo scritto che citava "certi Gesù preferiscono rimanere nel tempio" che è diventato ineluttabilmente un mio ricordo.
    Buon sabato.
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto davvero questa frase?
      Ma sei sicura?
      Uhm... farò una ricerca sul blog.

      In ogni caso: se fosse vero, non fai che certificare il senso del mio post!

      Elimina
    2. Ogni tanto passo, giusto per....ricordare.
      Un sorriso, Euridice

      Elimina
    3. Giusto per ricordarmi... che ci sei!
      Un sorriso a te, benedetta ragazza...

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.