31 marzo 2015

Quando ormai non ha più importanza

Ed è proprio quando ormai nemmeno ci pensi, quando non t'importa, quando le geometrie della tua vita si sono accavallate e surclassate che ti ritrovi tra le mani, o sul collo, o tra le scapole la materia morbida ed opalescente che ricordi (ora e solo ora) di aver desiderato con tutta la tua anima molto tempo prima, quando non respiravi che per quell'unico, incandescente istante; quel desiderio che hai montato e rimontato nella tua mente almeno mille volte per incastonarlo meglio dentro la tua coscienza e che si tramuta in presenza o sostanza al centro di quell'ormai che ti segna appena le guance con un sorriso che si distende quando pensi che non ha più alcuna importanza.

[foto by andrzejsiejenski]

14 commenti:

  1. Costa fatica, alle volte, ma è una bella sensazione, non trovi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima e un po' amara allo stesso tempo.
      E mi sorprende ogni volta.

      Elimina
  2. tutto d'un fiato questo brano, poetico e fuggevole come il soffio di un pensiero che s'affaccia, fa vibrare e poi sparisce.
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tutto d'un fiato stavolta. Non so esattamente perché ma mi è venuto così. Quasi di corsa, con un solo respiro.
      Arriva e sparisce, hai ragione!

      Elimina
  3. Un grande maestro insegnò al suo allievo
    "E quando sai che puoi farne a meno e non ci stai pensando nemmeno, sai cos'accadrà? Quel che ti occorre lì per lì ti arriverà."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il grande maestro ha ragione. Perché i grandi maestri hanno sempre ragione.

      Elimina
  4. A volte occorre liberarsi dai punti fermi.
    (Sorrido)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Anche da quelli che si credono fermissimi.
      Sorrido anche io...

      Elimina
  5. In fondo il pensiero è energia. Averne spesa tanta per desiderare qualcosa e non poterne godere sarebbe un peccato. A volte però, non teniamo conto che le tempistiche per la realizzazione possono non coincidere con le nostre aspettative... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tempistiche, spesso, hanno le loro ragioni e i loro motivi.
      Nel frattempo succede altro. E i desideri si indeboliscono fino a cancellarsi senza neppure fare troppo male.

      Elimina
  6. Che è ancora più dolce, quando un giorno all'improvviso...
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce-amaro, direi.
      E completamente inutile...

      Elimina
  7. Io intanto, il superenalotto, continuo a giocarlo.. (poi magari controllo la schedina tre giorni dopo.. quando l'ormai potrebbe essersi acquetato tra scapola e memoria...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì. Tu continua a giocarlo. Quando vincerai, mi farai sapere.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.