23 marzo 2015

Non mi piace

Non mi piacciono gli appiccicosi, né gli invadenti, né i falsi parlatori. Non mi piacciono le cerimonie di puro dovere. Non mi piacciono i fagioli e nemmeno i pomodori crudi. Non mi piace chi impiega troppo tempo a fare quello che si può fare in cinque minuti e neppure chi non sa prendere una decisione una volta per tutte. Non mi piacciono i saccenti e non mi piacciono gli ottimisti. Non mi piace il miele, né la cannella, né l'acciuga sulla pizza. Non mi piace chi non sa tacere quando è il momento né i momenti in cui le parole non vogliono arrivare. Non mi piace molto di quel che vedo e leggo e sento. Non mi piace e non posso farci niente.

[foto by otisagabey]

38 commenti:

  1. Se dovessi iniziare ora a scrivere e descrivere tutte le cose che non mi piacciono, penso che potremmo riscrivere buona parte della Treccani, aggiungendoci anche Seissorci e Dueggatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rido...
      A volte fa bene (e diverte) raccontare le cose che non ci piacciono.
      Potresti scrivere anche tu un post simile al mio.
      E sono sicura che non sarebbe lungo come un'intera enciclopedia.

      Elimina
    2. Penso sarebbe composto da 3 righe.

      Non c'è nulla che mi piaccia.
      Ma tutto sommato non c'è nulla che mi piaccia.
      E non ho altro da aggiungere su questo argomento.

      Elimina
  2. A me piacciono i pomodori crudi ed i fagioli. In quanto al resto, lasciamo perdere.
    (non badare all'assenza di qualità del commento, è che avevo voglia di ripassare di qua, dopo tanto tempo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pomodori crudi e i fagioli piacciono praticamente a tutti. Tranne che a me!
      Sorrido...
      Hai fatto bene a passare.
      Torna quando vuoi.
      Io ci sono.

      Elimina
  3. Sono d'accordo, meno il cibo. Lì sono in totale disaccordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De gustibus...
      Magari a te non piacciono cose che io adoro.
      Va così.

      Elimina
  4. Tanti "non mi piace ecc." Che fare? Allora osservo un rispettoso silenzio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì.
      Tutti parlano di cose che piacciono. E allora io mi dissocio e scrivo di cose che NON mi piacciono.

      Elimina
  5. A me non basterebbero 12 righe per dire tutto quello che non mi piace. Però sono d'accordo con te, tranne sui fagioli e i pomodori: quelli mi piacciono molto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' come Nocchiero, praticamente.
      Pomodori e fagioli a me non piacciono proprio. No, per niente.

      Elimina
  6. Non mi piace un casino di robe e di cose. Apposta marco stretto, il poco che mi piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente se facessi un bilancio, scoprirei che sono più numerose le cose che mi piacciono rispetto a quelle che non mi piacciono.
      Magari per te sarebbe lo stesso. Forse.

      Elimina
  7. in effetti è meglio concentrarsi su ciò che piace e liberare spazio per pensieri positivi, lasciando scorrere le cose a cui non possiamo rimediare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no, su certe cose non si può rimediare.
      Come faccio a farmi piacere i fagioli?
      Sorrido...

      Elimina
    2. bhe potresti limitarti ad apprezzare la pianta senza necessariamente mangiarli ... hanno dei fiori bellissimi ... :)

      Elimina
    3. Credo di non aver mai visto i fiori di fagiolo.
      Dovrò cercarli...

      Elimina
  8. Urca! Mi sembri me sabato scorso... oddio, non è veramente un complimento, è solo per dire del gioco di specchi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco.
      Proprio te aspettavo.
      Negli ultimi tempi non riesco a lasciare più commenti sul tuo blog. Hai cambiato qualche parametro?
      Scrivo su altri blog wordpress, ma sul tuo non più.
      Cosa è successo?

      Elimina
    2. Ll'incipit della tua risposta, dato anche il tema del post, mi ha spaventata; ti ho immaginata in piedi a gambe divaricate con un pugno su un fianco e l'altra mano alzata con l'indice accusatore...
      Fiiiiuuuuu!
      Ah! Mi manchi, infatti...
      L'unica cosa che ho fatto - consciamente - è stato mettere lo sfondo verde-vomitella, ma non credo che faccia schifo al punto che Blogspot si rifuti di interagire!
      Non so che cosa ho fatto. Cercherò di capire... non garantsco i risultati...
      Porcal'oca: mi piacciono i tuoi commenti...

      Elimina
    3. Non volevo spaventarti, scusami.
      Ho cercato di individuare un indirizzo e-mail per scriverti in privato, ma dal tuo blog non si rintraccia nessuna informazione. Men che meno un indirizzo di posta elettronica.

      Aspettavo che mi scrivessi per avvisarti.
      Spero che tutto torni come prima...

      Elimina
    4. :-)
      Alcuni commenti, tuoi e di altri, finivano nello Spam e non so perché!
      E hai ragione non c'era l'indirizzo email, ma ho rimediato!

      Elimina
    5. Spam!
      Santo cielo...

      Meno male che ora hai risolto.
      E grazie anche per l'aggiunta della e-mail: non si sa mai...

      Elimina
  9. Non mi piace essere ancora in ufficio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle 18.30, in effetti, si sta tornando a casa.
      A meno che tu non abbia troppo da fare.
      (A proposito: come va il nuovo lavoro?)

      Elimina
    2. Bene (pare!).
      Mi piace e resto volentieri anche fino alle 19 inoltrate in ufficio.
      Qualche volta mi farebbe comodo rientrare un po' prima, ma va bene così :)

      Elimina
    3. Evidentemente il tuo lavoro ti piace.
      E non ti pesa rimanere in ufficio fino a tardi.
      Brava!

      Elimina
  10. Neanche a me piacciono gli ottimisti: sono pazzi o superficiali o tutte e due le cose insieme.

    RispondiElimina
  11. sorrido e ti passo tutto. tranne quel ...e non posso farci niente...frase che non mi è mai piaciuta :-)
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, come posso farmi piacere i fagioli se non mi piacciono?
      E come posso farmi piacere gli invadenti o i prepotenti se non mi piacciono?
      La riflessione "a latere" di questo post è proprio in quelle ultimissime parole: non ci si può forzare, ciò che non piace, non potrà mai piacere.

      Elimina
  12. forzare no, modificare più o meno consciamente sì!
    ed è poroprio sulla ineluttabilità delle proprie preferenze e insofferenze che discordiamo.
    ciao,
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo sia possibile modificare i propri gusti. Mi spiace.
      Non siamo d'accordo.
      E va benissimo anche così.

      Elimina
  13. Appena preparo un bel piatto di riso e fagioli ti mando una bella foto su Whatsapp. Sperando di non essere appiccicoso né invadente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco: per me non c'è nulla di più nauseante di una minestra di riso. Pensa cosa ti risponderei se mi inviassi una foto con riso e fagioli!

      Elimina
  14. Ma non è una minestra. Un risotto compatto e cremoso. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minestra o meno: non riesco a sopportarne nemmeno la vista.
      Abbi pazienza!

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.