1 gennaio 2015

Big Eyes: ma Tim Burton dov'è?

Sì, dico, ma Tim Burton dov'è? Ho scelto di vedere "Big Eyes" convinta di ritrovarmi dentro un sogno, di stupirmi con la favola e la magia che è l'anormale normalità di Tim Burton. E invece? Niente. Niente sogno, niente favola, niente magia. Ci sono grandi occhi che, per un solo istante, mi hanno fatto sperare nel salto, nella svolta onirica e surreale, quella che tanto aspettavo. Ma è stata una pia illusione perché di Tim Burton in questo film non c'è alcuna traccia. A questo punto, volenedo essere sinceri, penso proprio che di Burton ci sia il nome ma nemmeno un pizzico d'anima. Ed è un peccato prendere in giro chi paga per vedere "Big Eyes".

[foto dal web]

19 commenti:

  1. Lo confesso, sono un gran sognatore ad occhi aperti e ad occhi chiusi. Preferisco sempre i miei sogni a quelli degli altri. Non ho mai visto Batman, mai Superman, mai l'Uomo ragno. Avevo deciso di non vedere Big Eyes e a quanto pare non avevo sbagliato.
    "...di Tim Burton in questo film non c'è alcuna traccia" scrivi lasciandomi intendere che sei entrata in quella sala per il regista. Non te la prendere, anche Omero qualche volta sonnecchia e Tim Burton non è certamente Omero.
    Psomoi Andròmeoi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo: sono andata a vedere "Big Eyes" perché volevo vedere un film di Tim Burton. E l'ho fatto perché mi piace lo stile di Tim Burton. Ma in "Big Eyes" Tim Burton non c'è affatto. Se non in quella riga obbligatoria che dice "regia". Peccato che credo che sia solo uno specchietto per le allodole.

      Elimina
  2. tremenTTa notizia MiaE.

    hanabeldirà

    RispondiElimina
  3. il mio innamoramento burtoniano arriva fino a Il mistero di Sleepy Hollow perché la storia di Irving me la raccontava sempre mia nonna da piccolo e vederla sullo schermo mi regalò emozioni grandiose. Poi più niente. Un risveglio di fiamma con La sposa cadavere e poi l'abbandono. Big Eyes lo vedrò nei prossimi giorni nel cinema dove lavoro per soddisfare la richiesta di uno dei protezionisti che mi ha detto che in realtà è un film molto burtoniano, anche se non sembra. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensare che "Il mistero di Sleepy Hollow" è il film di Burton che mi è piaciuto meno. Anzi: per niente. Mi ha divertito molto "La sposa cadavere", che ho rivisto in TV proprio pochi giorni fa...

      Mi piacerebbe molto conoscere il tuo parere su "Big Eyes". Sarà interessante capire cosa c'è di burtuniano in questo film. Per me nulla, ma è solo il mio parere.

      Elimina
    2. Non ho detto che è un bel film, tutt'altro, ma quando ero piccolo e parlavo di Washington Irving mi guardavano tutti male chiedendomi chi fosse e quando l'ho visto ho visto mia nonna, nata nel 1902, sullo schermo. Quel film è mia nonna. E tutti i suoi racconti dell'orrore. O il Poe che mi sussurrava nelle orecchie. Big Eyes lo vedrò, forse, dopo il 10, quando calerà un po' l'afflusso. anche se ormai sto guardando totalmente altri film.

      Elimina
    3. (cancella pure l'altro messaggio)

      Elimina
    4. Sì, avevo capito: quel film, per te, ha una valenza affettiva molto speciale.
      Io ho solo specificato che a me non era piaciuto granché.

      Se avrai voglia, dopo il 10, mi dirai cosa pensi di "Big Eyes".

      Cancello il tuo messaggio, ma potevi farlo anche tu...

      Elimina
  4. Oh no, io ci speravo. Il 31 sera mi sono fatta anche la maratona di Tim.

    Ma una di quelle tristezze solo biografiche?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il filmetto si regge soprattutto sulla bravura dei due attori principali. Loro sì, sono eccellenti. Ma Burton non c'è. Se dovessi vederlo, mi dirai cosa ne pensi.

      Elimina
  5. Anche ad un mio amico grande appassionato di cinema non è piaciuto. La tua è l'ennesima conferma del fatto che non mi sono perso uno di quei capolavori fiabeschi di cui Tim è sempre artefice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora io e il tuo amico siamo pienamente d'accordo.
      No, Veil, credo che tu non ti sia perso granché.
      Aspetteremo tempi migliori!

      Elimina
  6. Da più parti giunge la (triste) novella. Bel film, ma il meno Burton dei Burton. Allora di Big, mi rivedo volentieri Fish.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, "Big Fish", quello sì che è un bel Burton!

      Elimina
  7. alla fine sono entrato in sala ma ho resistito mezz'ora e poi sono uscito. ho sbirciato anche quello di Salvatores ma in quel caso ho pazientato ancora meno e sono sgattaiolato fuori.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai resistito mezz'ora... allora vuol dire che non potevi "resistere" oltre.
      E che quindi il film, anche per te, non è granché.
      Probabilmente siamo d'accordo.

      Quello di Salvatores non l'ho visto. Però ieri ho visto "American Sniper" e no, nemmeno questo mi ha "detto" molto. Dovrò aspettare altro, evidentemente.

      Elimina
    2. Quello di Eastwood lo guarderò forse un giorno in dvd con mio padre perché non m'interessa poi molto. Poi vabbè a me Salvatores non piace per niente e quindi è stata già una tortura sedermi in sala. Qualche film carino in giro c'è ma il meglio purtroppo fatica a trovare spazio e dura meno di un giorno o finisce nelle rassegne.

      Elimina
    3. Ho visto quello di Eastwood solo perché è un regista che il mio compagno ama profondamente. Di mio, onestamente, non sarei andata mai a vederlo.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.