30 dicembre 2013

Un anno di giorni che mi troveranno viva

... per il resto anche quest'anno
sarà come gli uomini lo faranno.

Gianni Rodari

Mi auguro un anno di buone letture e di passione crescente. Un anno di persone che valga la pena guardare negli occhi ed ascoltare con la considerazione che serve. Persone che ancora non so e che neppure immagino. Ecco: vorrei un anno di nuovi nomi da scrivere e voci da raccogliere. Un anno di idee da soffiare sulle dita e immagini da raccontare a parole. Mi auguro un anno di pensieri possenti e di empatie a sorpresa. Avrò di certo malumori e fragilità da tramutare in materia. Avrò fatiche da smaltire ed abbracci in cui sprofondare. Rifiuti che faranno male e delusioni che non avrò avuto l'intelligenza di prevedere. Un anno di giorni che mi troveranno viva.
[foto by P0RG]

38 commenti:

  1. Un anno di giorni che mi troveranno viva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì l'ho scritto anche io... anche perché se così non fosse ci sarebbe poco da augurarsi!

      Elimina
  2. per me invece il 2014 non sarà un anno facile su tantissimi fronti. è previsto. dovrò trovare la forza di affrontarlo. i libri aiuteranno di sicuro. o almeno spero. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi mai ha già previsto che il tuo 2014 non sarà facile?
      I libri ci aiuteranno sempre, questo lo sappiamo bene. Quindi ti auguro un buon anno pieno di buoni libri. Ti abbraccio anch'io.

      Elimina
    2. semplice, ci sarà quasi probabilmente un lutto e ci saranno altre questioni molto dure da affrontare che arriveranno a valanga.

      Elimina
    3. I lutti si trascinano sempre dietro questioni o beghe da risolvere. Serve un po' di pazienza e di serenità per quanto possibile.

      Elimina
  3. l'importante è resistere e prendersi cura di sè fino all'autunno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino all'autunno?
      E perché non fino all'inverno?
      Succederà qualcosa che nessuno si aspetta?

      Elimina
  4. Ti auguro soprattutto di affrontare delle belle letture. Sono necessarie per “tramutare in materia”, come scrivi tu, ciò che ci passa per la testa. Che sia un anno di scoperte, in qualsiasi campo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un bellissimo augurio il tuo, Ettore. Talmente bello che voglio rivolgerlo anche a te e a tutti quelli che vivono anche di poesia e di buone letture.

      Elimina
  5. perchè in fondo poi i libri regalano belle sensazioni ed emozioni , che siamo tante allora le letture e le considerazioni che da esse deriveranno. buon anno. mp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri sono indispensabili. Almeno per me.
      Grazie per il tuo augurio. Buone letture anche a te!

      Elimina
  6. Mi auguro un anno di idee fresche nella mia testa e anche- o dovrei dire soprattutto- nella testa del mio editor che leggerà queste mie idee una volta scritte.
    Mi auguro un anno di colori sgargianti al centro della tela che si attenuano ai lati e di altri violenti ai lati che si immergono dentro la tela al suo centro.
    Mi auguro soggetti pittorici che finora ho vissuto solamente dentro lo spazio infinito della mia fantasia. Mi auguro di afferrare per la criniera questo cavallo galoppante che non lascia tracce né solleva nuvolette di polvere.
    Mi auguro di incontrare sempre gente infinitamente intelligente come te e come poche altre per poter magari anche sbagliare senza l'incubo di avere insanabilmente rovinato tutto.
    Mi auguro di leggere, mi auguro di vedere, mi auguro di capire quello che ancora non ho capito, mi auguro di vivere quelle esperienze che non ho ancora vissuto.
    Mi auguro di amare per il gusto di dare amore, e di essere amato per quel poco che valgo, per il tanto che cerco di dare.
    Questo mi auguro e tante altre piccole cose, come per esempio vedere se gli incisivi di Fabio e Alessia che verranno saranno più belli di quelli da latte che sono caduti.
    E poi mi auguro che tutti stiano meglio e che siano più contenti.
    E poi auguro a tutti i miei amici di avere tutto quel che si augurano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel post questo tuo commento. Dovresti pubblicarlo sul tuo blog!

      Elimina
    2. Non sarebbe giusto, sarebbe un plagio, perché me lo ha ispirato il tuo bellissimo post. Pertanto rimarrà solo un bel commento, Euri.

      Elimina
    3. Guarda che è opera tua e puoi farne ciò che credi. Anche riportarla sul tuo blog.

      Elimina
    4. Preferirei farmi rappresentare "sul tuo blog" su questo cioè dalla foto bella e a colori di un mio quadro, che tu conosci...
      È una delle cose che io mi auguro.

      Elimina
    5. Devi avere solo un po' di pazienza.... ci stiamo lavorando!

      Elimina
  7. Buon anno Euridice..continua a scrivere, mi raccomando.

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. e anch'io te lo auguro =D

      Elimina
    2. ah ah "casinista" =D
      baciotto, ci vediamo l'anno prossimo.

      Elimina
    3. Casinista?
      Io?
      Ma se sono la persona più pacata del mondo!

      Elimina
  9. Buon anno a te ai tuoi cari ... E anche ai tuoi segreti :-]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima.
      Buon anno a te e alla tua famiglia.

      Elimina
  10. Molteplici vizi e che nessuno prevalga.
    Questo per me, vita troppo "retta" ultimamente.
    Possi estendere anche a voi, Sua Euridice? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti conosco a sufficienza (per ora), ma credo che una vita troppo "retta" non ti si addica. Potresti arricchirla con qualche curva, due o tre spigoletti e persino pezzi interi di discesa (o salita).

      Possi estendere eccome, caro lei. Apprezzo il pensiero.

      Elimina
  11. bello, bellissimo augurio... buon anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sei passato di qua.
      Ti ho lasciato i miei auguri tra i messaggi Libero.

      Grazie!

      Elimina
    2. ah mi avevi riconosciuto :)

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.