27 settembre 2013

Non dirlo a nessuno

Non so perché, ma tante persone mi confidano dei segreti. I loro segreti. La raccomandazione è sempre la stessa: "Non dirlo a nessuno" o "Mi raccomando, che resti tra noi". Ovviamente non c'è bisogno neppure di specificarlo, ma serve a rassicurarli e va bene così. Poi mi domando dove vadano a finire tutti quei segreti. Certo, li taccio e li conservo. Forse li nascondo nelle tasche degli anni, li sotterro sotto gli alberi della mia coscienza o li lascio appesi tra i fili della percezione che ho del mondo. Però, forse, ad un certo punto li dimentico. Perché ciò che non dico poi muore. E se un segreto muore si è compiuto. Forse.

[foto by kororowoxDD]

16 commenti:

  1. chissà quando hai pensato questo post?
    qualche volta è successo di essere sintonizzate e mercoledì mattina all'improvviso mi è arrivato un pensiero sullo stesso tema.
    il mio svolgimento però era diverso.
    diceva più o meno così:
    i segreti sono un peso che si sposta dalle spalle di chi te lo rivela alle tue...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato poco prima di scriverlo. E' ispirato al fatto che proprio ieri sera qualcuno mi ha raccontato qualche suo segreto...

      Elimina
  2. Se un segreto muore si è compiuto, per noi. Ma per gli altri che sanno anche loro quel segreto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so. Perché un segreto è segreto. E quindi dovrà morire anche negli altri, prima o poi. Almeno credo.

      Elimina
  3. Io quando qualcuno mi dice che devo tenermi il segreto per me me ne offendo, senza darlo a vedere, perché penso che lui/lei mi stia facendo la confidenza giocando sulla mia debolezza per farla conoscere in giro. Mi pare di essermi un po' incartato, ma tu sei troppo intelligente per non capire. Insomma c'è gente, secondo me, che consegna i suoi segreti agli altri üer farli conoscere a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che ti confida un segreto lo faccia per testare la tua lealtà. Magari lo fa perché si fida di te, perché vuole condividere un pensiero, una paura o un entusiasmo.
      A meno che tu non sia il genere di persona che i segreti non li sa tenere e, presto o tardi, andrà a spifferarli ai quattro venti. E' così?

      Elimina
    2. Assolutamente no: sono una tomba.
      Alludevo al sospetto che ci fossero persone che rivelano un segreto, o presunto tale, solo per renderlo pubblico.
      In questí ultimi anni, ahimé, nessuno è più venuto e depositare i suoi segreti nella mia cassaforte. Io costodisco ancora quelli di Adolfo, il mio amico dell'anima, del 1960, al riparo da tutto e da tutti.

      Elimina
    3. Credo che una persona che confida un segreto, in realtà, non sa tenerlo. Né per sé né per gli altri, in generale.

      Adolfo sarà felice di saperlo.

      Elimina
    4. Parzialmente hai ragione, cioè la maggior parte di chi confida segreti se ne vuole in qualche modo liberare; ma con Adolfo, cioè in una vera amicizia, noi i confidavamo segreti per consigliarci sul da fare. Eravamo -età beata- molto giovani e inesperti.

      Elimina
  4. per mantenere un segreto occorre essere in numero dispari, e due son troppi.
    lo diceva nonna che molte faccende di quando era partigiana se l'è portate nella tomba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diceva qualcosa del genere anche mia nonna. Che non era partigiana ma profondamente antifascista!

      Elimina
  5. Evidentemente certi segreti sono come veleno e confidarli a qualcuno è come drenare, disintossicare.
    La confidenza serve a chi la fa, il più delle volte, non a chi la riceve. (a meno che non si tratti di un ricattatore)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Isilbrando.
      Credo anche io che chi confida un segreto lo fa per sentirsi un po' più leggero.

      Elimina
  6. Hai ragione, anch'io li dimentico. Si perdono, e per fortuna! Ma continueranno nel loro viaggio per bocca degli altri. Quasi mai chi ti confida un segreto lo fa solo a te. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, li dimentico. Per fortuna, mi sento di aggiungere.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.