18 luglio 2013

L'arte dei pazzi

Lavarsi, sporcarsi e lavarsi ancora. E poi andare, tornare, andare, tornare, andare, tornare. Imbandire, mangiare e sparecchiare. Cominciare e poi finire, ricominciare e poi finire. Prendersi, lasciarsi e prendersi qualcun altro. Smettere e riprendere, spegnere e poi accendere, chiudere ed aprire. Pensare e ri-pensare, scrivere, cancellare, comporre e scomporre. Comprare, usare e buttare via. Incartare e scartare, muovere e posare, correre e ricorrere. Dire e ripetere, mescolare e sciogliere, ricordare e dimenticare, vedere ed ignorare. Rubare e restituire. Tagliare e aggiungere, curare e farsi male.

[foto by Paddyf123]

18 commenti:

  1. Già: nascere e morire. Eterno quotidiano. Eterna noia. Ma non esiste senza. Si ricomincia domani. Poi dopodomani. Senza pensare fare cose, così, tanto vengono ugualmente bene o male, a chi interessa più. È forse questo il senso della vita: una infinita serie di ripetizioni. Repetita juvant. A chi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un post vagamente nichilista.
      Un commento altrettanto nichilista.

      Ogni tanto serve.

      Elimina
    2. È essenziale imparare a convivere con se stessi, con le proprie "alture" e con le proprie "bassure". Questo serve sempre, Euri.

      Elimina
    3. L'ho già imparato, Vincenzo.

      Questo è un periodo di "bassure" (ma come t'è venuto?) e si fa un po' fatica.

      Elimina
    4. Visto che ti è piaciuto mi è venuto bene.

      Elimina
    5. Non ho detto che mi sia piaciuto!
      Anzi, mi lascia perplessa... sorrido.

      Elimina
    6. Ops! E io che mi ero illuso....

      Elimina
  2. La dialettica, universale, quindi anche la nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel senso che è tutto un ciclo, la rotazione dei pianeti e la loro rivoluzione attorno all'astro: è tutto un ripetersi, all'infinito.

      Elimina
    2. Ah, ecco.
      Ora è tutto più chiaro.

      Elimina
  3. "inutile sarbanda", la chiama Guccini nella canzone postata da Baol.
    Se comincio a pensare a tutte le "ripetita" di cui è piena la giornata mi viene la depressione ...
    Almeno, a me questi pensieri fanno questo effetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la depressione è venuta sul serio...

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.