24 luglio 2013

Giorni pieni zeppi di cose

Ci sono giorni pieni zeppi di cose. E ti accorgi che saranno gonfi e sfiancanti fin dai primi istanti. Sai che sarai in affanno costante e che per quanta buona volontà potrai metterci loro, i giorni pieni zeppi di cose, ti scoppieranno addosso travolgendo le poche energie rimaste. Non c'è praticamente alcun riparo e mentre le ore si calpestano a vicenda ti rendi conto che a te non resterà più nulla. Magari una mezz'ora per stramazzare sul divano o un paio d'occhi stanchi che vuoi costringere a leggere o una mente da strizzare come uno straccio per tirar fuori un post come questo.

[foto by KARRR]

8 commenti:

  1. L'hai strizzata bene, Euri.
    Non so tu, ma io adoro i giorni in cui le cose si rincorrono calpestandosi e strattonandosi. A volte sono così contento che mi sdraio sul divano per vedere le cose che fanno a botte per stare davanti a me in prima fila. Ci passerei tutta la giornata a guardarmele senza fare altro: quanto è bello lasciarle ammucchiare e guardarle.
    Naturalmente poi, preso da furore eracleo mi metto al lavoro, anche se devo calpestare uno dei sacri principi della mia giovinezza, l'undicesimo comandamento che recita così: "non fare mai oggi quello che domani un altro potrebbe fare al tuo posto".
    Non ti arrabbiare Euri, sono in buona luna e mi capita così di rado che ne approfitto al volo.
    Buona serata, Euri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non amo molto i giorni in cui le cose si spintonano tra di loro e, soprattutto, mi precipitano addosso come una slavina.
      Il tuo undicesimo comandamento è quello che mi piace ripetermi più volte al giorno, ma purtroppo non riesco mai a trovare quel tizio che faccia per me domani le cose che sono comunque costretta a fare io oggi.

      Non m'arrabbio, tranquillo.
      Buona giornata Vincenzo.

      Elimina
    2. Guarda che quel tizio benefico non arriva mai. Deve essere un malefico nato. Di sicuro uno scansafatiche.

      Buona giornata a te, Euri.

      Elimina
    3. Uno scansafatiche autentico!
      Tra i peggiori che esistano...

      Elimina
  2. giorni zeppi di ore
    e zuppi di sudore
    con il morale sotto la zeppa delle scarpe
    per cena prepari una zuppa calda
    e ti tirano una zappa sulla zucca ...
    TOC!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una zappa sulla zucca deve fare malissimo!

      Mi piacerebbe che questo tuo commento venisse letto da je... con tutte le "z" che ci sono: che meraviglia sarebbe!

      Elimina
  3. Spero che le tue vacanze estive siano davvero vicine. Mi dispiace che tu sia stanca, si sente che non ne puoi più.

    PS Ad agosto qui a Teramo, ogni domenica, organizzeranno dei percorsi gratuiti in montagna. Io ci andrò sicuramente, è un'epserienza che ho sempre sognato di vivere. I monti della Laga, poi, quale posto migliore? Spero di attraversare anche i boschi, altri ambienti che amo in modo particolare.
    Potresti cercare qualcosa del genere anche nella tua zona, niente di più rilassante a contatto con la natura.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle mie vacanze manca poco meno di un mese, purtroppo.
      Ancora parecchio... e non so come potrò sopravvivere nel frattempo.

      Andrò qualche giorno a Trieste e spero di riposarmi un po' e di vedere/conoscere qualcosa di interessante.

      T'abbraccio anche io.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.