14 novembre 2012

Grillo a novembre

Non dico del Grillo genovese che quello si dice più che sufficientemente da sé. Dico di un grillo vero: testa, zampe ed antenne. Un insetto che, una volta, finiva col finire dell'estate. Come le zanzare, le farfalle, le lucciole e le libellule. Un grillo a metà novembre è cosa assai strana. Inizialmente pensavo fosse il ronzio monotono di un computer in apnea o il ticchettio lontano di qualcuno sulla Piana. Invece no. Un grillo vivo e vegeto che, per un pomeriggio intero, ha accompagnato le mie ore davanti ad un monitor. Ché le mezze stagioni siamo SONO morte da un pezzo, era noto, ma questo petulante grillo novembrino mi ha lasciato davvero senza parole.

[foto by jdesigna]

18 commenti:

  1. novembre da record (in molti sensi), poco fa ho mangiato due fragole e ci sono diversi fiori già formati a frutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Novembre un po' maggio, mi sembra.
      Anche qui ho visto pianticine tornare a fiorire. Secondo me stanno impazzendo anche loro (le pianticine)!

      Elimina
  2. abitando in città di grilli e altro riesco a vedere ben poco ma domenica scorsa uscendo dal lavoro ho notato un assembramento di persone al di là del fiume e tutto perchè un camoscio era sceso così in basso da essersi perso totalmente, faceva davvero tenerezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera creatura.
      Forse questa stagione un po' folle, ha fatto perdere il senso dell'orientamento anche agli animali.

      Elimina
  3. ...Ché le mezze stagioni... Ché con l'accento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pignolina?
      Sorrido...
      Ché con l'accento (acuto, mi raccomando), è solo un'altra versione di "perché" o "poiché".
      Non lo sapevi?
      Trovi qualche lume qui: http://www.matapp.unimib.it/~ferrario/f/cr/faq_risp.htm

      Elimina
    2. "Ché le mezze stagioni siamo morte da un pezzo era noto"
      Copiato e incollato. Prova a mettere perché o poiché e poi guarda se fila il discorso, a parte il refuso siamo.

      Elimina
    3. Ah, ecco.
      Il refuso "siamo"!

      'spetta che correggo: "SONO".
      Va meglio?

      Non si sa mai.

      Elimina
  4. Eccellente la notizia. Dunque è vero: nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma.
    Forse era un uccello notturno in origine, o un rospo, o chissà quale varietà di uomo -giovane, vecchio, bello, brutto, attraente o repellente, bianco o nero, giallo o pellerossa- ed è tornato trasformato in grillo.
    Lo dimostra il fatto che stava accanto al tuo PC.
    Doveva avere avuto un blog interessante nella precedente vita.
    Quasi come il tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, credo che quel grillo fosse proprio solo un normalissimo grillo che faceva il grillo.

      Ma oggi non c'era già più!

      Elimina
  5. In città trovi anche le lucciole...tutto l'anno

    RispondiElimina
  6. io ho le ultime zanzare in casa a gennaio... e a febbraio iniziano le nuove. non ci sono più le mezze stagioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zanzare a gennaio?
      Santapace!
      Ma ci sono paludi dalle tue parti?

      Elimina
  7. umidità e mai veramente freddo ma nessuna palude....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, bene.
      Però stai attento ai reumatismi!

      Elimina
  8. Fa sempre piacere incontrare un grillo che ti lascia senza parole. Un abbraccio.
    Sofia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incontri rarissimi, ma possibili!
      T'abbraccio anche io.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.