31 ottobre 2012

Tristezze via sms

Certe cose si dicono e basta. Non si scrivono e, soprattutto, non si scrivono via sms. Certe cose si dicono guardandosi in faccia. Con un paio d'occhi puntati dentro i propri e una faccia su cui scrutare impressioni e risposte. E' l'umano procedere, è il senso di una lealtà tra persone che vedo dissolversi sotto una coltre fatta di viltà, ipocrisie e paure. Si parla per messaggini, sputando veleni o accarezzando vendette. Una tristezza dentro l'altra, in un rimando di notarelle che ognuno, poi, interpreta come meglio crede. Ma serve davvero tanto coraggio per dirsi in faccia cosa si vuole o si pensa?

[foto by MayFair710]

20 commenti:

  1. Timidamente confesso di avere una volta inviatoto un sms per interrompere i rapporti con una persona. Avevo paura che mi prendesse a pugni. Poi due giorni dopo ho avuto il coraggio di parlare con questa persona, mi sono preso due schiaffi e una caterva di insulti. Mi meritavo tutto.

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dici di esserti meritato tutto è perché, evidentemente, non sei stato onesto né corretto con l'altra persona.

      Elimina
    2. Sì, è giusto dire che mi ero comportamento non molto bene o forse non avevo ben capito come fosse fatta l'altra persona e ho dato per scontate troppe cose.

      Elimina
    3. Un errore tipicamente maschile!
      Sorrido...

      Elimina
    4. ah no, dai, era che avevo dato per scontato che sapesse com'ero fatto visto che si era informata su di me.

      :)

      Elimina
    5. Si era informata?
      Un'investigatrice?

      Informarsi, spesso, non basta a conoscere.

      Elimina
  2. Che bello ai tempi dei miei primi amori! Ci si diceva tutto in diretta, guardandoci nelle palle degli occhi.
    Io però sono rimasto quello: non si può dire ti amo o ti odio per sms: te lo devi guardare in faccia l'oggetto del tuo amore/odio sennò come puoi godere della sua espressione?
    Ieri ho sentito alla TV che Parolisi e la sua bella Loredana si sono scambiati 1362 sms in tre giorni. Hai letto bene: milletrecentosessantadue.
    Hai idea che significa? Quanto tempo occorra? E come ti diventano gli occhi? Come quelli di una civetta? E alla fine cosa resta? Una donna morta ammazzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, non è che Melania sia morta perché quel fesso del marito e la sua amante si scambiassero 1362 sms al giorno.

      Elimina
    2. Io infatti ho tanti dubbi, non ultimo: se Parolisi fosse l'assassino, come ha potuto una madre premurosa come Melania allontanarsi per litigare col marito lasciando una bimba di 18 mesi sola a dormire in macchina? Un padre come Parolisi forse, ma una madre mai.
      Comunque nel castello accusatorio del Pubblico Ministero si parla di imbuto in cui sarebbe finito il caporalmaggiore per via dei messaggini "o me o lei, adesso o mai più" di Loredana. Quindi hanno ritenute quei 1362 sms fondamentali per cacciarlo nell'imbuto, e quindi in galera.

      Elimina
    3. A dire il vero si chiama Ludovica, non Loredana.
      Sinceramente conosco la vicenda per sommi capi. E non mi va nemmeno di approfondirla.

      Elimina
    4. Pensa un po' quanto la conosco io, se scambio il nome della fatal fanciulla!:)

      Elimina
    5. Un lapsus che la dice lunga, in effetti.

      Elimina
  3. e no non è valido!!!
    TVTB non si scrive via sms :)
    aspetta che ti telefono =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi telefoni?
      E come se non hai il mio numero?

      Elimina
    2. uffa, non gioco più con te. =D

      Elimina
  4. Mia figlia ha un'amica che parla col moroso SOLO via sms.
    Litigano via sms e fanno la pace via sms.
    Dice che magari stanno zitti tutta sera, poi appena si lasciano cominciano a messaggiarsi.
    Questi nuovi sitemi di comunicazione stanno creando delle aberrazioni relazionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, vedo mie amiche ultratrentenni fare la stessa, identica cosa. L'aberrazione è totale, cara Silvia.

      Elimina
    2. Fatemi capire signore: ma i baci come se li danno via sms? E...il resto?
      Mi tengo la mia primitività, cara Silvia e cara Euro: c'era molto più gusto.

      Elimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.