16 luglio 2012

Il teatrino dell'arzillo

Dell'arzillo nessuno sentiva la mancanza. Eppure lui dice che tutti gli chiedevano di tornare. Perché se ne era andato davvero? E poi chi sono questi "tutti"? Io non ne faccio parte. In ogni caso lui ha deciso di fare un passo indietro dopo l'altro passo indietro. In sostanza ci (ri)mette la faccia e quel posticcio tocco di capelli di plastica per salvare un salvabile che ormai è palesemente decrepito. Proprio come una diva disfatta ed appassita a cui non rimane altra ragione di vita che una ribalta logora almeno quanto il suo vetusto maquillage. La scena si fa desolante ma non riesce neppure a sollecitare la mia compassione.

[foto by OptimalPursuits]

22 commenti:

  1. Da qualche minuto ho commentato un commento di Silvia ad un mio racconto/post. Parlo di questo "omuncolo" dai molti posticci.
    "A volte ritornano" ed è sempre grave, come quando Giuseppe Meazza quasi cinquantenne si rimise le scarpette bullonate sui due piedini, uno dei quali ancora non proprio guarito, per salvare dalla serie B l'Inter. Era il 1947, e lui giocò due partite, segnando un gol e facendone fare altri due.
    Si vinse tutte e due -io sono interista, che si sente?- e fummo salvi. Pertanto si stava in una situazione disperata e se quel grande non fosse sceso in campo....ma lì si trattava di un "grande", appunto; qui si tratta di un nano, nanerottolo, e chi ti parla è un elettore di centro destra, nota bene, che però questa volta si asterrebbe qualora sul simbolo dovesse campeggiare ancora il nome dell'"arzillo posticciato".
    Finivo il commento a Silvia con le parole, più o meno ho memoria corta a volte, "non si riesce mai a toccare il fondo del marciume dell'animo umano", intendendo non solo la decisione del nanuncolo, ma il fatto che sembrerebbe che un'intera schiera di elettori non aspetti altro che votare quel nome e riportare in alto la sua creatura, il PdL.
    Sono costoro gli ammalati del potere, quelli che se non stanno in alto -credono di esserlo anche loro, mentre non sono che dei poveri lecchini- non possono respirare bene. E sono in tanti, sembra.
    La scena è desolante, ma non solo per il rientro in corsa...corsa?...trotterellare piuttosto del posticciato, ma per l'attesa che si sente in giro, telegiornali, giornali e così via.
    Non c'è pietà per la nostra intelligenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nulla di peggio di un nano che pensa di essere un gigante.
      Il ritorno dell'arzillo non fa bene a nessuno. Nemmeno a lui. E denota, come in molti hanno già scritto e detto, che dalla sua parte (come in altre parti, purtroppo) che non ci sono persone sufficientemente forti ed intelligenti da poter detenere quel potere che fa ammalare tanti ma che in pochi provano a gestire davvero. Malissimo, ma lo fanno.

      Elimina
    2. Temo che il guaio della politica italiana sia la mancanza di uomini con le palle, veri politici. I De Gasperi e i Togliatti sono deceduti da un pezzo.
      Il male è generale, non stanno tanto bene nemmeno in Germania o in Francia e in Inghilterra pare anche la stessa cosa, ma almeno non sono così ingombranti, anche se Angela un tantino comincia a diventarlo.
      Comunque non è proprio il caso di dire "male comune mezzo gaudio".
      Speriamo che i pochi che proveranno a gestire sto potere in Italia lo facciano il meno peggio possibile, ma la vedo "nivura".

      Elimina
    3. Non ci sono politici qui, solo pallidi e pavidi politicanti. Non hanno carattere, non hanno idee e nemmeno inventiva.
      Si limitano ad amministrare, spesso in maniera approssimativa e negligente, quel potere dal quale non si scollano se non per sopravvenuto decesso. Loro, non del potere.

      Elimina
    4. Basta che pensi ad Andreotti: lo fecero papa e pertanto si sa che i papi restano tali fino al decesso, malgrado processi, veleni, infamie sussurrate, forse mai provate e potere che logora chi non ce l'ha, ma anche chi non ce l'ha più. Tutti, mano lui e il nano posticciato.

      Elimina
    5. E' che in Italia di papi ne hanno fatti un po' troppi. E mantenere tutti questi papi non è granché.

      Elimina
  2. perchè? era andato via?
    voglio essere straottimista: ennesimo (estremo) tentativo per valutare se la manovra incide sui sondaggi, e siccome non incide, dirà che il dimagrimento è dovuto a motivi di salute e che proprio non può tornare.
    poi c'è sempre la speranza che qualcosa di "inatteso" gli dia il colpo di grazia, del resto ha i suoi anni e magari i maya chissà! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche giorno fa, in un commento ad un post di Amore, ho scritto che ci libereremo di lui solo nel momento in cui interverrà "sorella morte".
      A quanto pare siamo d'accordo anche in questo caso!

      Elimina
    2. E allora aiutaci "sorella morte", noi ti invochiamo....

      Elimina
    3. Sorrido...
      Magari è in ascolto!

      Elimina
  3. Lo avrà detto forse per non passare per quello a cui nessuno ha mostrato dispiacere, per non sembrare lo sfigato. Magari sta mettendo le mani davanti perchè vorrà scendere di nuovo in campo...con la scusa che è magnificamente gettonato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la scusa?
      Non è una scusa, quello lo sta facendo sul serio.
      E non fa ridere nessuno.

      Elimina
  4. È solo una scusa per scendere di nuovo in campo. Dice che tutti lo vogliono e tutti lo cercano forse anche per autocelebrarsi. Le cose che si dicono tra loro nessuno le ascolta per cui può inventarsi di tutto, soprattutto ciò che nessuno gli ha mai detto. Ma noi, ormai si sa, non siamo degli ingenui sprovveduti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di ingenui sprovveduti pronti a votarlo ce ne sono più di quanto immagini.

      Elimina
  5. Quello che colpisce è il rumore che ha fatto 'sta notizia. Avrebbe potuto lasciarci indifferenti ("ancora lui? no, basta, non ne parliamo per favore") e invece no. Articoli di giornale, post terrorizzati (o esultanti, ci saranno anche quelli), chiacchiere un po' dappertutto (anche le mie, sia chiaro). E' una reazione che nemmeno sappiamo comandare, qui in Italia. Torna lui e ci si elettrizza tutti. Che paese tremendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità più che elettrizzata a me viene da vomitare. Davvero non so più cosa debba accadere per indurre l'arzillo a mettersi l'anima in pace e a lasciare in pace anche tutta Italia.

      Elimina
  6. Ci mette la faccia? La plastica!

    RispondiElimina
  7. Non ci potevo credere, quando ho sentito per vie traverse la notizia
    Non ci volevo credere ...
    Non ci credevo ...
    Non può essere vero, come non può essere vero che i morti ritornano!
    Dio, fa che non sia vero!
    Madonna bedda, fa che non sia vero!
    Tutti i santi, fate che non sia vero!

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.