16 luglio 2012

Cervello di donna

Finalmente anche gli scienziati ci sono arrivati: le donne sono più intelligenti degli uomini. Ce ne hanno messo di tempo ma, alla fine, hanno appurato quello che in tante avevamo capito da un bel pezzo. Anzi, che sapevamo da sempre. La modernità, evidentemente, ci ha rese più duttili, versatili ed elastiche degli uomini i quali, a quanto pare, si limitano ad usare sempre lo stesso numero di neuroni. E ad ingolfarsi per colpa di un imprecisato abuso di ormoni, aggiungo io. Ma questa è una storia vecchia di cui si è parlato fin troppo. E' che infierire di tanto in tanto mi diverte. E crogiolarmi dentro un luogo comune anche.

[foto by bitterev]

63 commenti:

  1. Bada che stai sparando sulla croce rossa!!
    Io l'ho sempre saputo, sarà che sono nato figlio da una super donna in tutti i sensi, che ha dimostrato fino a poche ore prima di morire quanto cervello avesse, ma non mi sono mai trincerato dietro luoghi comuni di genere mascoloide, tipo "le donne ragionano tutte col sedere o giù di lì". Il fatto è che trovo sia giusto così. Penso che una donna ha come dote naturale quella di dover pensare anche per il suo uomo, anzi per i suoi uomini, nel caso abbia anche uno o più figli maschi, che possa lavorare e qui, mi spiace ammetterlo, ma una donna riesce sempre a fare più cose nello stesso tempo, mentre un uomo, io per primo, una cosa per volta. Questione di che? Attitudine, abitudine, DNA atavico dai primordi dell'umanità? Boh, ma una donna ci riesce un uomo mai.
    E poi nelle decisioni è più ponderata, meno impulsiva e tante brutte cose in meno e tante belle in più.
    Ti basta? Lo sapevi? Grazie, sei donna. Non ti stupire di me, io sono abituato a riflettere a a guardare le persone come possibili personaggi, quindi in un certo senso me le studio, e non c'è niente di più piacevole che studiare i comportamenti di una donna. Io sono circondato da donne: moglie, due figlie, due nuore, tre nipoti, dai 24 ai 4 anni. Proprio questo tipino di 54 mesi mi fa capire che così non ci diventate, ma ci nascete. Ah, dimenticavo: una nipote del cuore, figlia di mio fratello, favolosa e un'amica incredibile.
    Mi pare di essere abbastanza ferrato.
    Siete migliori, basta. L'unica cosa per noi che vale è tenervi accanto a noi, mai contro, sempre a favore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ruffiano... anzi, come diceva mia mamma "impustùr"
      AH AH

      Elimina
    2. Non è che ha ragione Riccardo?

      (ridacchio...)

      Elimina
    3. No, Rik, non sono un impustùr e nemmeno un ruffiano...sono onesto quel che basta, intelligente quel che basta, coraggioso quel che basta per dire la verità nuda e cruda.
      Tu forse ancora sei troppo giovane da credere ancora nella favola bella dell'uomo forte e superiore, che tira su dalla mota la donna che ci si è impantanata.....
      Ricordati che quando ti chiedono un parere è per darti importanza, per non lasciarti solo corrucciato e...diventato cattivello.
      Dai retta a Mia Euri, che ridacchia:DD

      Elimina
    4. Vincent ho capito!
      le tue donne leggono i tuoi scritti =D

      oh, sto ridacchiando anch'io, tranquillo ;)

      Elimina
    5. Riccardo, sei troppo giovane.
      Poi quando diventerai grande ti verranno spiegate un po' di cose...

      Elimina
    6. mi piacerebbe sapere la vostra età (anche se più o meno la so...)
      comunque grazie del complimento! =D

      Elimina
    7. Rik, io me ne sbatto di chi legge e di chi non legge i miei scritti. Il mio papà mi rimproverava di non essere diplomatico...A Milano, tanti anni fa quando probabilmente ancora non eri nato, ero dirigente di un'azienda di cosmetici. Mi fu offerta una poltrona da dirigente nella Standa, comperata da pochi mesi da un certo Berlusconi. Dato che la persona che mi faceva l'offerta era untuosa e viscida io li ho mandati afc. Mia moglie ancora oggi mi dice: potevi essere ministro da quel dì, o almeno un pazzo da 90 nella Televisione privata del cavaliere.
      Pensa tu quanto io sia ruffiano e lecchino e diplomatico, e quanto mi importi delle donne che mi leggono...dai Riccardino, fai il bravo:DDD

      Elimina
    8. miiiiiiiiiiii... pemmmaloso sei... ah ah
      :D
      oh, si scherza ne =D

      Elimina
    9. Permaloso noooooooooo, mai:D
      A me piace prendere per il culo, ma chi lo fa si espone alla presa, o ri-presa per il culo e allora deve saperci stare.
      Mi piace il tono semiserio di questa tenzone, mi piace proprio. Però sarebbe bello farlo intorno a un tavolino con due bicchierozzi di vino buono e guardandosi nelle palle degli occhi. Allora sì che ci sarebbe da pisciarsi sotto dalle risate!:DDDDDDDDD

      Elimina
    10. bene! cosi mi piace =D
      ti aspetto in giardino, sotto il gazebo accanto alla piscina... per il vino lo recuperiamo in paese ;D

      Elimina
  2. Le "ultime ricerche scientifiche" lasciano sempre il tempo che trovano. Non ci credo mai a scatola chiusa.
    Io penso invece che ci siano diversi tipi di intelligenza, e che le donne abbiano una marcia in più nel campo dell'intelligenza intuitiva, ad esempio.
    Comunque leggerò il tuo link, adesso voglio sentirmi Bertolini. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anche io che ci siano vari tipi di intelligenza. E' che le donne, spesso, ne possiedono diversi. Gli uomini si limitano ad una sola. E sempre la stessa!

      Chi è Bertolini?

      Elimina
  3. Oh, io questo post non l'ho capito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti je, poi ti faccio un disegnino...

      Elimina
    2. Mia, buona questa! ah ah ah ah ah:)))

      Elimina
    3. In verità è un po' vecchia, ma je non s'offende.
      Anche perché la sua era più bella!

      Elimina
    4. Le cose vecchie al femminile sono sempre buone,sssssssssstt....sottovoce, altrimenti qualcuno nella stanza accanto si incavola di brutto...:D

      Elimina
    5. Non so chi ci sia nella stanza accanto, ma le cose "vecchie" a volte sono quelle più solide. E poi si sa: il classico non passa mai di moda!

      Elimina
    6. la mia amatissima sposa, per me un autentico classico: la posso sfottere (quasi) su tutto, ma guai toccare il tasto dell'età...questo potrebbe essere definito il vostro tallone di Achille, in generale si intende, poi ci sono le eccezioni, ma molto rare.

      Elimina
  4. e per fortuna alcuni uomini hanno una meravigliosa parte femminile :-) ciao Blimund.a

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia proprio quella la parte sana, il resto possiamo dimenticarlo.

      Elimina
  5. stendiamo un velo pietoso :oP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualche anno fa' c'era una pubblicità di una nota
      marca di pneumatici che recitava:
      "la potenza è nulla senza il controllo" =D

      Elimina
    2. Stai parlando della tua?
      ah ah ah ah ah:DDD

      Elimina
    3. Voi due mi sembrate come Gianni e Pinotto.
      Molto divertenti!

      Elimina
    4. "Gianni e Pinotto"???
      ma allora sei... sei mia nonna XD

      Elimina
    5. Dici che Gianni tocca farlo a me?
      Preferirei Pinotto, ma non ne ho la stazza:D

      Elimina
    6. @ Riccardo: nonna? Facciamo almeno zia! Ho 39 anni mica 80!

      @ Vincenzo: sceglietevi pure i personaggi. Vanno bene anche altre accoppiate comiche: Franco e Ciccio, Stanlio e Olio, Raimondo e Sandra, Dan Aykroyd e John Belushi, Berlusconi e Cicchitto...

      Elimina
    7. Eh no!!! Berlusconi e Cicchitto No!
      Franco e Ciccio, faccio Franco l'intellettuale;
      Stanlio e Olio mi tocca Stanlio, sempre per la corporatura; Faccio Iohn Belushi e per Sandra non so se Rik sia d'accordo ad accettare....:DDD
      Sto scherzando, eh!

      Elimina
    8. aspetta... "Franco l'intellettuale"?

      scusa ma erano Franco Franchi e Ciccio Ingrassia
      e non mi sembrava certo Franchi l'intellettuale,
      tra i due ovviamente... o_O

      Elimina
  6. passami la battuta:) ma se così fosse saremmo tutte lesbiche, mentre direi che di teste buone ce n'è da ambo le parti, forse è quello spirito di superiorità a priori che ne guasta alcune, ma anche in quel caso la differenza di genere conta poco:)
    comunque sia, viva le donne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E forse non siamo lesbiche solo perché la nostra forma di intelligenza include un briciolo di sana "pietas"... scherzo eh!

      Elimina
    2. Mi sbaglierò, ma sulla questione delle lesbiche io penso, umilmente, che una donna non ci nasca ma ci diventi per la delusione che prova dagli uomini che si vede intorno.
      Per gli omo al maschile è diverso: forse c'è in loro alla nascita troppa sensibilità femminile, come quella di cui parla Blimund.a

      Elimina
    3. Le lesbiche e gli omosessuali, in generale, non decidono di diventare nulla. Sono quello che sono.

      Elimina
  7. Però eh, che successo sto post! È un argomento che interessa assai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmmm... di cosa si parlava? XD

      Elimina
    2. Ve l'ho detto che siete comici.

      Elimina
  8. Direi che dopo questo post tutto il resto del blog non ha più senso... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché mai?
      Ci ho messo un sacco di tempo e pure di parole per tirarlo su bene, questo blog. Vedrai, si riprenderà in fretta.

      Elimina
    2. Anonimo: sbaglio o ti manca il senso dell'umorismo? Non sbadigliare, prego; è appena mezzogiorno.

      Elimina
    3. ma no dai, ha messo il sorriso :) in fondo

      Elimina
    4. scusa anonimo, grazie Rik: non lo avevo visto il sorriso:))

      Elimina
  9. abbiamo dato dimostrazione che noi maschietti siamo delle teste di... legno =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In qualche modo dobbiamo aiutarle ste ragazze, dopo averle sfruttate per tante generazioni. E poi, se sembriamo due comici vuol dire che siamo in perfetta linea con la vita di oggi, dove tutto si risolve in una caciara con tante risate, c'è pure chi piange e ride nello stesso tempo. Gli attori del teatro classico greco indossavano due maschere: davanti la tragica, dietro la comica, e un certo Shakespeare ci ha fatto la sua fortuna mescolando tragico e comico nei suoi arcifamosi testi.
      Dormi tranquillo, Riccà!

      Elimina
    2. io tanto non mi dimetto =D

      Elimina
    3. Nemmeno io, e poi va di moda non dimettersi:D

      Elimina
  10. Non sono d'accordo!
    Figurati che io penso esattamente l'opposto.
    Ma non fa niente.... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace molto, questa Chiara qui.

      Elimina
    2. Grazie Chiara! La metà dell'Universo applaude freneticamente.:DDD

      Elimina
    3. Il fatto è che io non credo a sta' storia dei generi... io son sensibile perché donna e tu sei un troglodita perché sei uomo...
      Dove sta scritto? È un po' come le quote rosa, ci fa comodo... ma non è vero!

      Elimina
    4. Il guaio è che tutto va avanti per generi: sei di sinistra? Fai un passo avanti; sei di destra? Fanne tre indietro. Sei gay? Accomodati; sei etero? Pfuiiii. Ma non voglio dilungarmi, da circa un'ora ho fatto voto di astinenza. Sarò solo me stesso....Oh Dio mio! Dove sto? La stanza è rimasta vuota...Oh mamma mia!

      Elimina
    5. @ Chiara: non a caso ho scritto, a chiusura del post, che mi diverte "crogiolarmi dentro un luogo comune". Quale luogo comune migliore di questo?
      Un po' di fuffa, tutto qui.

      Elimina
  11. Sinceramente e gravemente perplesso. Tutto il post e' un inno al luogo comune ( lo ammetti Tu stessa) e i commenti galleggiano simpaticamente sulle stesse acque.... Non ci sono un mare di commenti ma meno di una decina di commentatori e diciamo piu ' o meno le stesse cose: sei certa di non stare cadendo in qualità ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto cadere può far bene.
      Forse lo hai dimenticato?

      Elimina
    2. Se la caduta è frutto di un errore di valutazione e chi cade ha i mezzi e la lucidità di rialzarsi avendo capito sì. ma in rete questo accade raramente, comunque tu non hai risposto sui luoghi comuni, ma non fa nulla, non cambierà il mondo un tuo post e un mio commento. Di questo sono sicuro. Arrivederci Euridice

      Elimina
    3. Ah figurati...
      Arrivederci!

      Elimina
    4. ma ci sono premi nel mondo dei blog? o_O

      Elimina
    5. Ho notato che a volte, soprattutto su Libero, si scambiano encomi, premi e riconoscimenti molto virtuali tra blogger, ma io non ne ho mai ricevuti né attribuiti.

      Perché lo chiedi Riccardo?

      Elimina
    6. visto che si è parlato di qualità, di commenti, di commentatori, di valutazioni...

      Elimina
  12. Letto con interesse ...ma i premi nel mondo dei blog ci saranno... io ho indetto il premio stregaweb... il presidente della giuria l'esimio e preclaro Buzzi di Racalmuzzi,però, si addormmentò proprio nel momento della designazione del vincitore... il premio è stato quindi rinviato a data compatibile alle esigenze del nostro...Buzzi
    Sono ancora aperte le iscrizioni ... sia a far parte della giuria che a partecipare al premio... dal blog ...
    Ippolita la regina della litweb

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.