20 ottobre 2011

Intervallo

Dunque: vado via per qualche giorno. Una piccola assenza, la mia. La meta designata? Siena. Tornerò a vagare nella conchiglia di Piazza del Campo, già vista ma sempre spettacolare. Vicoli, palazzi e torri. Mi aspetto di scorgere un autunno di luce tenue, confidando nella clemenza della pioggia. Mi concedo una minuscola pausa, di quelle che si spera possano giovare allo sguardo e alla mente per tornare con pezzetti di mondo in valigia, suoni di un dialetto che mi diverte e altre facce da sommare a quelle che mi porto in testa. Nulla di speciale, tutto sommato. Ma andare via e disperdermi in altri luoghi mi sembra comunque un buon vivere.

[foto by Jez92]

19 commenti:

  1. Viaggerò insieme a te tramite queste parole.Un quadretto piccolo che contiene i colori e la storia di una città spettacolare.Sarà la mia prossima meta.Portaci tanti bei souvenir di impressioni e parole.Buon viaggio,cara.

    RispondiElimina
  2. Non porto mai souvenir. Al massimo prodotti tipici da condividere con gli altri.

    RispondiElimina
  3. Ottima meta! Fai un salto all'orto de'Pecci, è un luogo interessante.
    Buon viaggio!

    RispondiElimina
  4. Bel posto Siena. Anche io tra qualche giorno parto. La mia meta è Parigi. Andrò per la prima volta nella città dell'amore.
    Buon Viaggio

    RispondiElimina
  5. è certamente un buon vivere concedersi una pausa. anche io a breve me ne concederò una ma dati gli imprevisti degli ultimi giorni meglio non dir nulla fino a quando non sarà tutto realizzato. un saluto

    RispondiElimina
  6. E' un buon vivere sì. Specie in un posto tanto bello.

    RispondiElimina
  7. @ ruhevoll: mi spiace ho visto molte cose, ma l'orto no. Un buon motivo per tornare a Siena!

    RispondiElimina
  8. @ Luigi: Parigi?! buon viaggio e divertiti...

    RispondiElimina
  9. @ antopo: rispetto ai viaggi che solitamente fai tu, questo è stato microscopico. Ma a me è piaciuto lo stesso!

    RispondiElimina
  10. @ je_est: molto, molto bello sì. Pieno di gente e di cose interessanti da vedere.

    RispondiElimina
  11. Oh, Siena. Me la ricordo come un sogno. :)

    RispondiElimina
  12. (l'avevo commentato venerdì ma deve essersi perso nell'etere) wu

    RispondiElimina
  13. No, l'ho vista quattro anni fa. Ne ho un ricordo ovattato, ma magnifico. Ricordo i colori, le viuzze, il profumo della pasticceria, il sonno sereno e l'aria fresca, l'accento (aaah il toscano...). :)

    RispondiElimina
  14. @ wu: temo di sì. E cosa avevi scritto?

    RispondiElimina
  15. @ Pab: sono stata rapita dai ricciarelli. Dolcetti straordinari. Avevo visto questa città in altre stagioni, ma in autunno ha una luce splendida. Piazza del Campo al pomeriggio è uno spettacolo. Ed ho apprezzato non poco il tramonto dalla Fortezza Medicea.

    RispondiElimina
  16. “Dunque: vado via per qualche giorno. Una piccola assenza, la mia.”
    …Ma anche no, Euri. Perché mai tanta fretta? Tutta quella fatica soltanto per qualche giorno? Prenditela comoda, fai le cose che ti va di fare, portati in testa tutte le facce che vuoi e disperditi pure tranquillamente, anzi, spalmati, sparpagliati… aspergiti: sarà un bel vivere, finché resti in vacanza
    …soprattutto per me :-)
    basilico

    RispondiElimina
  17. E invece sono tornata nell'arco di qualche giorno. Ché a stare via troppo tempo, mi sembra di non ricordarmi chi sono.
    E poi: come faresti senza di me?
    (!)

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.