21 settembre 2011

Il vecchio che non voleva invecchiare

Qualcuno deve avergli detto che poteva vivere per sempre, temo. I soldi, l'adulazione e le menzogne stanno facendo il resto. Per questo stiracchia pieghe e travasa capelli. Non c'è incenso che tenga né fanciulle in grado di rendergli l'età che non ha. Dispersioni che, devo sperare, lo porteranno dove porterebbero chiunque. Visto da qui non fa nessuna invidia, solo una blanda compassione mescolata alla solita insofferenza. In realtà tradisce se stesso, glorificando un corpo e una mente decadenti e vuoti. Accade questo a confondere il potere con l'onnipotenza. Lo capiscono tutti, tranne lui.

[foto by navidoutlaw]

27 commenti:

  1. mai il detto" non esiste più sordo di colui che non voglia sentire" fu più appropriato!!!

    RispondiElimina
  2. Non è vero che lo capiscono tutti. E' più facile comprenderlo per chi lavora E INVECCHIA LAVORANDO, per chi fatica a ottenere un miliardesimo di quello che lui ha con un cenno del capo. Ma molti ricchi solo di potere e denaro cadano nel suo stesso tragico errore. Solo che non tutti dirigono il governo di una nazione.

    RispondiElimina
  3. E' proprio vero che la realtà supera l'immaginazione,la fantasia. Stiamo assistendo a scenari di vita pubblico-privata che non interessano nè fanno bene ad un popolo intero. Situazioni che sarebbero già finite se si fossero verificate in qualsiasi altro paese civile d'Europa,eh sì, perchè l'Italia è l'unica interprete di queste commedie ridicole e vergognose. Però stai tranquilla,mia nonna diceva "meno male che la morte non possono comprarsela".

    RispondiElimina
  4. hahahaha, tutti non so, ma a lui sicuramente non interessa...ed è l'unico che si diverte con cucù e corna, e ottiene che tu invece te ne interessi...
    Stai tranquilla, sa che c'è "a livella", ma per adesso e qui.

    RispondiElimina
  5. @ mpt: temo tu abbia ragione. Anche se lui, oltre a non sentire, si ostina a: non vedere, non capire, non andare...

    RispondiElimina
  6. @ harry: è vero. Non tutti capiscono. Avrei dovuto aggiungere un "quasi". C'è chi è fatto del suo stesso stampo ed, ovviamente, non ha la più pallida idea di cosa voglia dire "invecchiare lavorando".

    RispondiElimina
  7. @ Veil: ormai non ho più parole per qualificare l'inqualificabile. Oltre ad essere davvero sfinita da lui e dalle sue abominevoli azioni politiche e non solo.
    La morte, forse, è l'unica cosa che non comprerebbe mai. Ma lei, per fortuna, fa quello che vuole. Spero solo che lo faccia in fretta.

    RispondiElimina
  8. @ Strega: infatti, quasi tutti, come ho scritto anche ad harry.
    Per adesso e negli ultimi 17 anni. E' sfiancante. Passerà anche lui, dovrebbe ricordarlo a se stesso ogni mattina.

    RispondiElimina
  9. se non sbaglio fa il compleanno la prossima settimana, speriamo gli sia fatale (parli del nano, immagino:)

    RispondiElimina
  10. Immagini giusto.
    Sì, compie 75 anni. Un'età in cui la gente comune si gode i nipoti, va al parco, legge il giornale e cerca di non sperperare la pensione (quando ce l'ha!).

    RispondiElimina
  11. Mi piacciono i tuoi cammei, le tue istantanee la prossima volta che passo di qui le commento...perchè sono stato all'Aquila...dopo...

    RispondiElimina
  12. L'innominato... io mi tiro che vada in overdose di pasticche blue. bello questo post! un saluto

    RispondiElimina
  13. @ alfazulu: grazie. Commenta cosa e quanto vuoi.

    RispondiElimina
  14. @ antopo: basta che se ne vada. Come o per colpa di cosa, alla fine, non fa differenza.
    Grazie per l'apprezzamento!

    RispondiElimina
  15. Oggi alle 12 si vota per l'arresto di Milanese, governo a rischio. La Lega ha già detto che voterà contro, e figuriamoci, quelli per salvare il culo chissà che si venderebbero. Io però spero, mai smettere di sperare.

    RispondiElimina
  16. Già: 312 a 305.
    Che ci speri a fare?

    RispondiElimina
  17. Non se la merita tutta questa poesia. Qui si parla di merda non di fiori.

    RispondiElimina
  18. @ non.sono.io: infatti non mi sembra di averlo infiorato. E' solo il mio modo di scrivere. Lo sai: non uso mai parolacce.
    Noblesse oblige!

    RispondiElimina
  19. @ je_est: eh, lo so. Eccome se lo so...
    In caso contrario non saresti tu!

    RispondiElimina
  20. Ti si legge facile: preferisco i voli tuoi alla tua politica ma è un mio problema. Ho esaurito il novembre 2010 e andrò oltre.
    Ribadisco sei un evento raro nella blogosfera per il tuo modo di scrivere, lo ritengo perfetto per la rete, un giorno una come te sarà un esempio.
    Purtroppo qui come altrove i commenti spesso non sono adeguati ma anche questo è un mio problema.
    Ps. Ma non potremmo parlare di altro invece che di Berlusconi? per esempio di politica, DI ITALIA, di storia risorgimentale, di lavoro, di vere politiche immigratorie etc etc. Berlusconi è finito possibile che si debba parlare sempre e solo di lui e delle sue prostitute: il dopo è già iniziato. E non mi piace fino in fondo.

    RispondiElimina
  21. Ah! Sei davvero andato a leggere tanto indietro?
    I miei complimenti. Io non ricordo neppure cosa ho mangiato ieri, figurati se ho memoria di ciò che scrivo. Comunque: grazie.
    In merito ai post, ho sempre scritto (qui e in un paio di vecchi blog ormai smantellati) testi molto brevi. Credo che Internet sia nato per essere rapido, immediato. Per questo non mi soffermo quasi mai sui testi troppo lunghi presenti nei blog.

    Ogni tanto parlo anche di B. è vero. Purtroppo genera in me sentimenti molto negativi e non riesco ad ignorarlo del tutto.
    Però posso parlare anche d'altro, come avrai notato.

    RispondiElimina
  22. Eh, ma hai visto che è, Euridi’? chissà che gliela messa in testa st’idea. Eppure i medici gliel’hanno detto che “massimo 130/150 anni, no de ppiù”.
    Comunque sai che te dico? Pure io spero che tutto questo lo porti dove porterebbe chiunque artro: … ar Quirinale.
    E poi c’hai raggione anche sul fatto di confondere il potere coll’onnipotenza: bisognerebbe spiegaglielo a Obama, alla Merkel e pure a Sarkozy. Ma nun te preoccupa’, Euridi, è na questione de tre ggiorni, poi resuscita e ce pensa Lui.
    Pecazz.

    RispondiElimina
  23. Anche lui si gode le nipoti. Degli altri.

    RispondiElimina
  24. Ah sì, è cosa nota. Anche quelle che si spacciano per nipoti famose.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.