29 agosto 2011

Alla faccia dei Maya

Che poi forse la profezia dei Maya non andrà tanto lontano dal vero. La Grande Mela se l'è vista bruttina, anche se poi Irene ha deciso di non fare del suo peggio (con disappunto da parte dei giornalisti). Un terremoto c'era già stato, esattamente dove non avrebbe dovuto esserci. Qualcuno, poco tempo prima, aveva messo Londra a ferro e fuoco salvo salvarla con la prepotenza che serve. Insomma, il 2012 non è così lontano e i segnali della baraonda che distruggerà il pianeta sono evidenti. Perché non avvisare i nostri politicanti? Non sia mai che decidano di abbandonare la barca in tempo utile e lasciarci solo in balia delle intemperie climatiche. Il male minore, in fin dei conti.

12 commenti:

  1. ah ecco, meno male, sembrava che solo teti fosse l'apocalittica, invece qualcuno sta cominciando a pensare che l'apocalisse sia il male minore, anzi ben venga!

    RispondiElimina
  2. in effetti non sarebbe male se si togliessero dall'intorno per sempre:))) ciao!

    RispondiElimina
  3. @ teti: sai bene che anche io come te sono in attesa dell'Apocalisse. Ne parliamo da tempo ormai. Arriverà.

    RispondiElimina
  4. @ mpt: farebbero la gioia di un sacco di persone. Peccato si ostinino a considerarsi indispensabili.

    RispondiElimina
  5. Io vorrei tanto che abbandonassero la barca...

    RispondiElimina
  6. Come sarebbe bello prendersi un acquazzone e non poter dire "piove governo ladro!" perchè non esiste più nessun governo. Suggerirei saggio sulla lucidità di Saramago.

    RispondiElimina
  7. @ espe: sì. E già che ci sono potrebbero provare ad affogare. Una volta almeno, per sentirsi come ci sentiamo tutti.

    RispondiElimina
  8. @ ruhevoll: una parvenza di Governo tentano di farcela vedere. Ma è uno specchietto per le solite allodole.

    Saramago è tra i miei idoli. Leggerò anche quel libro. Grazie!

    RispondiElimina
  9. Euridi’, mo’ te dico un segreto, però no lo di’ a nessuno: noi de Forza Italia ‘o sapemo già del diluvio universale parte seconda, solo che non abbiamo divulgato ‘a notizia, che stamo a spera’ che l’acqua se arzi almeno de un metro e mezzo, così Brunetta ce lo semo levato da ‘e scatole. E poi te devo di’ na cosa: Zompa, finché sei in tempo, perché se speri che abbandonamo la nave noi, stai fresca! L’idea era quella de butta fori bordo quelli dellà così stamo più larghi 
    Zompa, Euridi’, zompa.
    Pecazz.

    RispondiElimina
  10. Pecazzo'... a parte che Forza Italia non esiste più da un bel pezzo, mi sa che se continui così a forza di "zompà" alla fine ti fanno "zompare" loro.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.