5 giugno 2011

Nannare'

Miti. Ce ne sono fin troppi. Io, i miei, li raccolgo per strada e dentro certi sguardi e certe eco che si moltiplicano sotto pelle, dentro i nervi e turbano a vista e contatto. La Magnani è così. Adorarla è stata questione di un istante. Di pochi fotogrammi in bianco e nero e un sorriso amarissimo ombrato di capelli corvini e ribelli. Bella, di una bellezza dolente e fiera. Per questo impossibile da scalfire. Lei dà carne ad un ideale femminile che sembra estinto e che m'innamora. Non so somigliarle anche se vorrei, mi limito a captare quel fascino per imparare dai suoi occhi sconfinati.

[post ispirato da teti900]

12 commenti:

  1. piace anche a me, l'unica donna con gli occhi chiari ma lo sguardo intenso come fossero nerissimi.
    anche irene papas appartiene a quel genere di attrici, non belle ma bellissime, eppure anna magnani aveva qualcosa in più di unico:)

    RispondiElimina
  2. Splendida donna e grandissima attrice.
    Quelle che invece hanno segnato la mia vita sono Greta Garbo e Nathalie Wood.

    Lo sguardo qui sotto mi è entrato nel sangue.
    http://cameraobscura.busdraghi.net/wp-content/uploads/2008/01/steichen_greta_garbo.jpg

    e anche questo video

    http://www.youtube.com/watch?v=OQCOf4U9CGY

    and

    RispondiElimina
  3. @ teti: col video che hai postato, hai toccato quei "nervi" che cito nel post.
    La bellezza di queste donne, la Magnani o la Papas, è proprio quella bellezza che vorrei possedere. Perché dura tutta una vita, anche di più nei loro casi.

    RispondiElimina
  4. @ and: anche i tuoi "miti" sono decisamente speciali. La Garbo mi inquieta sempre moltissimo. E' una delle icone del cinema. Spettacolare!

    RispondiElimina
  5. Non c'entra niente, ma volevo solo dirti che stai leggendo un libro stupendo.

    RispondiElimina
  6. So che è un libro di tuo gradimento. Credo tu me l'abbia già detto. O forse non ancora?
    In ogni caso torno a notare che con gli americani non ho grande feeling. Sono così logorroici! Potrebbero scrivere tutto con un quarto delle parole che usano.
    Beata sintesi!

    RispondiElimina
  7. Donna meraviglia. E ho detto tutto. :)

    RispondiElimina
  8. Ho visto alcuni dei suoi film.Sono anni che mi piace,passione trasmessa da mia madre per le pellicole in bianco e nero tra cui c'è sempre stata anche lei. Guardare un suo film,osservare le sue interpretazioni significa uscire dalla dimensione televisiva e vivere,con lei,situazioni vere.Anna Magnani mi trascina quando recita,trasmette il dramma,la profondità.Una tra le piu' grandi attrici mai esistite. PS un film che mi commuove di lei è "Bellissima".

    RispondiElimina
  9. "Bellissima" è uno dei miei film preferiti in assoluto.
    Non avevo dubbi che la Magnani ti piacesse. Anche se sei molto giovane.

    RispondiElimina
  10. Quando lei morì io ero piccolo, però ricordo mia madre che ne parlava. Ne parlava come fosse una di casa. Forse lo era, una di casa, per tutti quelli che dalla vita avevano patito. Sarà stato per i ruoli interpretati nella finzione come nella realtà o per quel suo sguardo teso e scuro d’occhiaie o per i suoi lineamenti fatti di spigoli materni. Non lo so, però veniva facile chiamarla Nannare’.

    Pecazzilico

    RispondiElimina
  11. Lei è morta lo stesso anno in cui io sono nata. L'ho conosciuta molto più tardi e mi sono innamorata a prima vista.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.