23 giugno 2011

Amata phegea

Da bambina sapevo di poterla prendere. Ho sempre pensato che fosse l'unica farfalla un po' tonta: vola lentamente di un volo che si lascia prevedere. Era ed è dappertutto, in estate. Ne ho vista una anche oggi, nell'ombra corallina dei pioppi. La polvere nero azzurrognola delle sue ali rimaneva appena sui polpastrelli. Poi con un soffio la lasciavo andare. Maria Filogna. E' un nome un po' strano per una farfalla: una manciata di pois bianchi su ali a fondo scuro, due minuscoli anelli arancioni attorno al corpo e un andamento da fatina ebbra. Stasera, cercando di lei, ho scoperto che non è una farfalla ma una falena. E non si chiama nemmeno Maria Filogna ma Amata phegea. Rimane incantevole.


16 commenti:

  1. a che ora l'hai vista?
    anche qui ce ne sono tante io l'ho vista anche oggi, ovviamente a mezzogiorno;)

    RispondiElimina
  2. Da piccola, con gli amichetti del condominio dove sono cresciuta, aspettavo con ansia l'arrivo degli sciacalli. Svolazzavano sul prato poco prima del tramonto e la loro comparsa significava che le giornate si stavano allungando e quindi l'estate [e le vacanze!] erano alle porte. Aspettavamo che si posassero al suolo, allora si lasciavano prendere e tenere in mano, diventavamo amici. Poi ho scoperto che il loro vero nome è Melolontha melolontha, più noti come maggiolini. Incantevole, il lessico dell'infanzia: quelle parole che non si usano più, a pronunciarle torniamo (un po', dai) bambini.

    RispondiElimina
  3. chissà che fine hanno fatto le lucciole d'estate invece...

    RispondiElimina
  4. @ teti: l'ho vista intorno alle 18.30, mentre ero impegnata nel mio solito giro in bici.

    RispondiElimina
  5. @ xe: i maggiolini! Che spettacolo...
    Li ammiro e li raccolgo anche adesso, quando capita. Però li ho sempre chiamati maggiolini, anche quando ero piccola. Infatti quando hai parlato di sciacalli, all'inizio, mi sono un po' preoccupata... sorrido...

    RispondiElimina
  6. @ Ubi: le lucciole? Ce ne sono a milioni qui dove vivo. Ce ne sono sempre state, per fortuna. Tutte le notti, in estate. Le vedo anche dalla finestra della mia camera e mi diverto a contarle...

    Vedi? La città è disumana anche per questo.

    RispondiElimina
  7. Uno dei tanti spettacoli piu' belli della natura.Un perfetto incanto che lascia sempre in balia di tante domande.Perchè così belle?

    PS Euridice,se vai a Roma ti consiglio di andare a vedere lo spettacolo musicale di Teresa De Sio a Villa Ada. Ingresso 12 euro,non sarebbe da perdere.Peccato che non posso andarci.Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Vado a Roma ma non resto molto. Anche perché ho un altro impegno. Comunque grazie per il suggerimento, Veil!

    RispondiElimina
  9. io non ho una gran conoscenza di farfalle, le ho sempre considerate magiche e le guardavo volare o posarsi in giro senza conoscerle:(

    RispondiElimina
  10. Nemmeno io sono un'esperta... però Maria Filogna mi è sempre piaciuta moltissimo!

    RispondiElimina
  11. Un nome ed un cognome per una falena, mi piace!!!
    Almeno all'anagrafe non ci si sbaglia!

    RispondiElimina
  12. Non so se esista qualche donna che si chiami Maria Filogna. Magari si offende sapendo che dalle mie parti una farfalla, anzi no, una falena porti il suo nome e pure il suo cognome. A me piacerebbe...

    RispondiElimina
  13. Sdraiato al mare, di un imprecisato litorale "romano", il mio lettino è diventato la pista di atterraggio di una mare di coccinelle ... quest'anno poi di lucciole ne ho viste un po' ... e non mi hanno chiesto denaro per illuminarmi la mano (come vedi siamo entrambi fortunati) (wu)

    RispondiElimina
  14. Sì!
    Però tu sei dovuto migrare verso un imprecisato litorale "romano" per avere la compagnia di coccinelle e lucciole.

    RispondiElimina
  15. Non si chiama Maria Filogna??? Ecco perché non mi rispondeva!

    Basilico

    RispondiElimina
  16. No, non si chiama così.
    Ma tanto per me continuerà a chiamarsi lo stesso Maria Filogna!

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.