26 maggio 2011

L'allegra emicrania

Si presenta quando vuole e fa quel che può per trasformare il mio cranio in un cratere pulsante. Rovista tra materia cerebrale ed altri fluidi per scarabocchiare penombre e sputare irritabilità. Meglio lasciarla fare ché a darle troppe ragioni si finisce per ritrovarsela addosso come un becchino. I suoi artigli di ossidiana nera spingono nel fondo degli occhi fino a trapassare i pensieri. Il becco, invece, deve averlo piantato in qualche spigolo molle attorno alle tempie perché è proprio lì che sta scarnificando altra sostanza. Si diverte come una matta. Io un po' meno, ma a lei non importa.

[foto by ArtOfFragility]

14 commenti:

  1. Fortuna a me non capita quasi mai,
    sono un animale quando ho l'emicrania.

    RispondiElimina
  2. non ne soffro, ma avendo poco cervello credo che sarebbe un piccolo mal ti testa:))

    RispondiElimina
  3. @ Noir: megli che ti capiti di rado. Anche io divento intrattabile e odiosa. Il problema è che a me capita regolarmente!

    RispondiElimina
  4. Ne soffrono in tantissimi,per fortuna io no.Quando mi viene qualche forte mal di testa mi basta dormire e mi passa al risveglio.Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Finalmente,Euridice...posso accedere tranquillamente :-)

    RispondiElimina
  6. Veil, meglio per te che non hai di questi problemi. Davvero!
    Anche io cerco di dormire, ma a volte non basta.

    RispondiElimina
  7. a proposito di malditesta, un paio di giorni fa mi ero scavata un buco appena alla base del sopracciglio destro; per fortuna a distanza di tempo è scomparso, il buco.

    RispondiElimina
  8. ops...mi diceva tempo scaduto per il caricamento ehm...

    RispondiElimina
  9. Non preoccuparti per i commenti, rimuovo io quelli in eccesso!
    In merito al buco alla base del sopracciglio destro, perché lo avresti scavato?

    RispondiElimina
  10. perchè schiacciarmi il trigemino durante un'emicrania mi aumenta il dolore e perdo sensibilità o conoscenza...

    RispondiElimina
  11. A me, invece, so’ le troppe decisioni che devo pija’ sti giorni, a famme veni l’emicrania.
    So’ du’ settimane che la mattina arriva la lista delle dichiarazioni da fa’, e un giorno “vincere a Milano è importante” e ‘r giorno dopo, invece, “vincere a Milano non è importante”.
    Solo che io me sto a stressa’, Euridi’! tu me lo sai di’? Milano è “sì” o è “no”?
    Euri, te prego dimmelo, nun me fa di’ cazzate, ché nun voglio disdi’ l’abbonamento ar corso de pilates. :-(

    Pecaz.

    RispondiElimina
  12. @ elb: non conoscevo questa soluzione. Penso che la proverò alla prossima occasione.

    RispondiElimina
  13. @ Pecaz: sto seguendo i primi risultati attraverso Rai News... mi sa che stavolta è "no". Milano "no" e anche Napoli va in quella direzione.

    Cambia sport.

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.