31 marzo 2011

Green, casinò... e le brioches?

La leggenda vuole che una regina, nel '700, proponesse al popolo che moriva di fame di mangiare brioches. Oggi un presidente del consiglio si reca su un'isola di disperati e propone la salvezza grazie a campi da golf, casinò e altre affascinanti amenità. Peccato che quegli isolani abbiano altre urgenze e che, in linea di massima, un green non saprebbero come mantenerlo visto che manca l'acqua. Forse questo signore ha dimenticato di offrire loro anche delle brioches. E forse non ricorda nemmeno che un giorno quella regina è finita decapitata in piazza.

[foto by Daniel Marchant]

30 commenti:

  1. post comunista scritto con gli ormoni a mille.

    RispondiElimina
  2. Esatto!
    Ma gli ormoni sono intorno a 100.000...

    RispondiElimina
  3. anche la regina fu vittima di un sistema giudiziario di comunisti?
    ah no, il sistema giudiziario l'hanno inventato dopo, per evitare che tornassero i dittatori.

    RispondiElimina
  4. Ma quelli erano gli antenati dei comunisti. NOn si era capito? Plebaglia che non solo non si piegò mai a mangiare brioches ma finì per tagliare teste a chi regnava spavaldamente.

    RispondiElimina
  5. ehehe, allora ti dico che l'altra cosa che mi ha fatto piu' rivoltare e ' stato il fatto che abbiano ripulito l'isola solo per l'arrivo del nano.
    E la frase " sono venuto solo oggi perche' fino a ieri sera non avevo la soluzione al vostro problema" andrebbe letta come "Scusate ma fino a ieri sera non me ne fregava un cacchio dei vostri problemi".

    RispondiElimina
  6. E' un classico: dare una ripulita in giro prima che arrivi sua maestà.

    Non hai ben capito. Durante la notte deve aver avuto un'illuminazione divina. Quindi è andato a Lampedusa ed ha dato fiato alle sue folgoranti idiozie. Mi chiedo solo perché non ci sia stato un lancio di uova marce... ma forse avevano sequestrato tutto preventivamente.

    RispondiElimina
  7. si, ho visto i fuori onda in qualche TV.
    hanno anche eliminato tutti i cartelli anti-governo che aveva preparato la gente.

    e mi sembra di aver visto che pagavano tunisini che applaudissero [vabbe', questa e' una mia battuta ma non mi stupirei se corrispondesse alla verita' :))) ]

    RispondiElimina
  8. Spero che la gente (come te o come me) si renda conto che è stato solo uno dei suoi tanti show. Oramai dovremmo esserci abituati.

    Proprio in casi come questo mi rendo conto di quanto i mezzi di (certa) informazione facciano acqua da tutte le parti e di quanto l'immagine di questo soggetto sia manipolato e aggiustata per l'occasione.

    Decisamente ridicolo!

    RispondiElimina
  9. Ecco la tattica: Confondi e Conquista.

    [ps: comunque avrei volentieri aperto un cervello di quelli che applaudivano le sue "amenità", per capire il perché]

    RispondiElimina
  10. Qualcuno, molto tampo fa, applicava il principio del "Divide et Impera". Ma forse oggi lui si ispira a quel periodo pur rivisitando i concetti.

    Forse, come ha ipotizzato Surfer, qualcuno ha ben remunerato la folla affinché esultasse. La "claque" va molto di moda di recente. Anche nei tribunali... hai visto?

    RispondiElimina
  11. ieri mi sono tenuta alla larga dalla tv, ho buttato un occhio a caso e ovviamente ho beccato il premier che diceva di essersi comprato una casa a lampedusa via internet.
    e da quel momento ho unico pensiero: il rimpianto di non avere il porto d'armi (non per spararmi ma per sparargli).
    siamo sotto dittatura, una nuova specie di dittatura: dittatura umoristica dei miei stivali.
    non dovevano esserci applausi e risate a lampedusa invece è finita a tarallucci e vino.

    RispondiElimina
  12. E' finita a tarallucci e vino anche a L'Aquila in mezzo alle macerie e ai morti, a Napoli in mezzo ai rifiuti e, ora, a Lampedusa tra immigrati e malcontento.

    Hai ragione: siamo sotto dittatura. Una dittatura palesemente ridicola. Ma a me pare che a ridere siano sempre meno e sempre gli stessi (gli stolti!).
    Eppure lui resta dov'è.

    RispondiElimina
  13. di mio sono atea, pacifista e anche contro la caccia, ma nel caso specifico prego che gli sparino a vista. sono anche disposta a sorbirmi che lo facciano santo pur di non vederlo più.
    i danni che poteva li ha fatti.
    adesso ci tocca la beffa e lo sbeffeggio esplicito con la complicità dei media.
    è quasi peggio di un'arma di distruzione, sicuramente di masse cerebrali:(

    RispondiElimina
  14. Io spero che, come capita a molte persone della sua età, al mattino, semplicemente, non riapra gli occhi. E' terribile, me ne rendo conto ma credo che altrimenti non smetterà mai di fare, dire e pensare le cose che fa, dice e pensa e che stanno mandando alla deriva un intero Paese.

    Io sono stanca.

    RispondiElimina
  15. Ho cercato di chiudere gli occhi :)
    [oibò mi sa che quella di Forum ha sbagliato tribunale... ]bacio m_e

    RispondiElimina
  16. Sì,Maria Antonietta di Francia, la figlia di Maria Teresa D'Asburgo...e la sorella Maria Carolina era regina di Napoli...tutte con la stessa "testa". Purtroppo noi non siamo francesi.Altrimenti,ora, gli avrebbero ficcato una brioche in bocca prima decapitandone la testa poi.Ah,dimenticavo: ha detto che vuole diventare lampedusano,lui.
    PS parliamo un attimo di cose piu' importanti di lui:la natura.Sai,io abbraccio sempre gli alberi,adoro l'odore della resina. Una passione che cia accomuna,quella per il bosco.Un abbraccio a te,come quello ad una quercia.

    RispondiElimina
  17. Comincio a sospettare che la peggior forma di malasanità in Italia consista nel permettere a frotte di imbecilli di raggiungere età ragguardevoli...

    RispondiElimina
  18. Ho già affittato la piazza.

    RispondiElimina
  19. @ Emma: quella di Forum la manderei a vivere in uno dei moduli "regalati" agli aquilani. Ovviamente in compagnia di Rita Dalla Chiesa e di quello stuolo di imbranati politicizzati che lavorano con lei.

    RispondiElimina
  20. @ Veil: in verità trattasi di leggenda. Sembra proprio che Maria Antonietta quella frase non l'abbia mai pronunciata. Ma è talmente suggestiva che mi piace pensare che sia stata detta davvero.

    Gli alberi: una quercia! Che meraviglia. La mia preferita.

    RispondiElimina
  21. @ Tombeur: il tuo cinismo è inquietante. Però è cosi adorabile!

    RispondiElimina
  22. @ espe: l'ho sempre detto io, quella espe lì è un donnino molto in gamba!

    RispondiElimina
  23. Ma io non ho mai negato di essere cinico... Nel mio profilo "allargato" su libero lo ammetto candidamente, anche se non tutti lo trovano adorabile ;-)
    Io per precauzione l'ho definito "indifferenziato", per non allarmare le vittime di malasanità nel senso specificato sopra.
    Comunque anche colaggiù il post è lungo, casomai aspetta che la schiena si riprenda ;-)

    RispondiElimina
  24. Per tornare al post precedente...si predica male e si razzola peggio...:)Easy

    RispondiElimina
  25. Oh cielo… sono finite le brioches!!!
    Comunque sei tu che non capisci certe finezze, Euridice.
    Innanzi tutto il golf è uno sport nel quale con una mazza e delle palle bisogna infilare un buco. Ora, se tu avessi acceso i neuroni, avresti capito di chi saranno mazza e palle e di chi il buco in questione.
    Secondariamente, quello proposto non era un campo qualsiasi, ma uno da 17, e ripeto 17, buche, mica cazzi!... Non ti sei accorta della coerenza di Silvio: minorenne pure il campo da golf.
    Per quanto riguarda il casinò, anche lì c’è stato un fraintendimento: non era per un casinò, la proposta, ma per un casino.
    Visto? Tanto rumore per nulla!

    P.S. chiedo scusa per la lunga assenza: sono stato recluso e erudito per essere “adeguato” impellentemente alle nuove normative europee riguardanti il mio lavoro.
    p.p.s. Mi piace il "Tu come la vedi?" :-)
    Basilico

    RispondiElimina
  26. @ Tombeur: ti perseguiterò anche su Libero. Ovviamente.

    Il cinismo mi piace assai. Tempo fa scrissi un (bel) post intitolato "Cinismo Cosmico".

    Suggerisco nuovamente maggiore brevità, ma temo sia un suggerimento destinato a precipitare nel vuoto.

    (cinico e pure testardo!)

    RispondiElimina
  27. @ easy: peggio di peggio cosa c'è? Bene, proprio così allora.

    RispondiElimina
  28. @ Basilico: le tue interpretazioni/delucidazioni sono piuttosto precise. Forse ti hanno già arruolato per l'impresa? Dopo quella dei Mille, quella dei Molli? (mi è venuta così non farci caso...)

    Dunque ora sei un "erudito e adeguato". Vuol dire che prima eri una "capra inadeguata". Ma che fortuna!

    P.S. "Tu come la vedi?" è ispirato al maestro (Quelo) a noi tanto caro. Ma lo sapevi già.

    RispondiElimina
  29. Ho detto che mi hanno recluso ed erudito per farmi diventare “adeguato”, mica che ci sono riusciti!
    Per quanto riguarda l’impresa dei molli, no, non mi hanno arruolato. Del resto, tempo e uomini hanno distrutto i miei ideali di libertà, uguaglianza e fraternità. Ad oggi mi sento molto Jeck Sparrow: se mi chiedessero da che parte sto, risponderei: “La mia”.
    Basilico

    RispondiElimina
  30. Ah... ecco. Meno male che non ci sono riusciti. Sarebbe stato un gran peccato!

    Jeck? Ma non era Jack?

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.