29 dicembre 2010

Tre cose che salvo

L'anno scorso (qualcuno che c'era lo ricorderà) un post molto simile.
Il 2010 agli sgoccioli: il bilancio è di rito.
Tre cose che salvo? Non ho molto, in verità.
Ma tre cose sì:
- la nascita delle nipotine gemelle
- l'arrivo a sorpresa dell'uomo che amo
- le 10.472 pagine lette.


E voi?
Quali sono le tre cose che salvereste del 2010?

[foto by ahhoi]

13 commenti:

  1. Le cose che salverei del 2010 sono: gli entusiasmi e le positive novità che mi sono,inaspettatamente, capitate; il lavoro che ho trovato anche se,a volte,è duro.... e poi la scoperta di Mia_Euridice. Tutte le emozioni che mi ha donato con le sue parole e che continua ancora a fare. Grazie di cuore.Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  2. Assolutamente nulla.
    Non vedo l'ora che si tolga dai maroni questo che per me è stato un vero e proprio anno di merda.

    RispondiElimina
  3. Ciao Euridice... commento le tue tre cose:
    - l'emozione (doppia) di una nascita ...
    - l'emozione che suscita sempre la lettura ed il suo perpetuarsi...
    - l'emozione suprema, sublime, totalizzante di un amore addirittura inaspettato...
    Che il 2011 possa proseguire per te sulla stesso sentiero del 2010... un abbraccio:)

    RispondiElimina
  4. Non ho tutta quest'angoscia di sbarazzarmi degli anni vecchi, di quello che ho salverei tutto, non ho molto da chiedere né niente di cui dovermi urgentemente liberare.

    RispondiElimina
  5. Gli orologi mi piacciono, soprattutto quelli meccanici. Classici, sportivi, eleganti, alla moda, pratici, lussuosi, complicati. Simboli di ingegno. Mi scazza persino un po' che siano status symbol, che se ne fregino certi arricchiti alla prima buona occasione. Cosa c'entrano quelli con tutto questo?
    Odio gli orologi, marchingegni frustranti, buoni solo per marcare il tempo che passa, come se avessimo bisogno di un artificio qualunque per sapere che stiamo invecchiando. Se chiedere l'ora l'ho sempre trovata una cosa di cattivo gusto, segnare l'ora in pubblico è fare molesto. Vorrei morire sul colpo, senza accorgermi di essere invecchiato. Passi pure l'orologio alla mia sinistra, giusto sotto il Cristo crocifisso. Ma l'anno che finisce proprio no, non posso tollerarlo. Risparmitemi il 31 e vi sarò debitore per sempre. Francesco

    RispondiElimina
  6. Eden, che tu sai cos'è (anche le delusioni che si è comunque portato dietro, che mica vanno salvate solo le cose belle).
    Poi ritornare a lavorare con la gioia e la leggerezza che solo un lavoro così può dare. Aristofane ci ha messo del suo, quel buon diavolo.
    Infine il gran cuore e il talento di Marco Di Vaio (lo sai che son tifoso).

    RispondiElimina
  7. Salvare tre cose significa escluderne mille. Se proprio devo frugherò nel sacco e vedrò cosa esce.

    RispondiElimina
  8. Tre cose che salvo del 2010:
    1) Le tue nipotine
    2) Il fatto che d’ora in avanti non scriverai più post depressivi sull’assenza, ma solo sulla lontananza e sul tempo che accelera e decelera in funzione direttamente proporzionale alla “presenza” (di lui).
    3) Le diecimilaquat… diecimilaquattrocentosettantadue pagine lette??? Festeggi, festeggia! Festeggia finché non hai un marito rompipalle e due gemelli da spupazzare.
    Festeggia ora, ché dopo sarà già tanto se riuscirai a leggere le istruzioni del latte in polvere alle tre di mattina! (lo ammetto: è tutta invidia)
    Basilico

    RispondiElimina
  9. Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.
    CLICCA QUI PER VOTARE

    RispondiElimina
  10. Del 2010 salvo solo il mio cuore: rinato dalla malattia e pieno di nuovi sentimenti. Il resto butto tutto. [auguri xxx ]

    RispondiElimina
  11. Era qualche giorno che non passavo di qui ... mi sa che qualcuno si è impossessato del nome utente e della password di mia_euridice ... oppure si fa molto più urgente la mia visita oculistica (sorrido preoccupato) ... (wu)

    RispondiElimina
  12. salvo tutto, anche dalle cose , fatti negativi che mi sono accaduti alla fine ne sono uscita più forte ;) ciao Nicoletta

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.