7 novembre 2010

Rosa cioccolato

Il fondente. Tutto il resto non è nemmeno cioccolato. Né latte, né bianco: volgarissime deturpazioni del genere. Tra i tuoi cioccolatini ne ho preso una alla rosa. Sottile meraviglia da dissolvere tra lingua e palato. Un consolante, sublime, carezzevole incanto. E' farsi un po' di bene per un minuscolo frammento di tempo. Somiglia al tuo abbraccio caldo, al tuo bacio perfetto. Lieve palliativo che attenua solo un po' un'assenza.

[foto by PrincessSaphron]

24 commenti:

  1. tutto si scioglie.
    gr

    RispondiElimina
  2. sembra una pubblicità...
    io, da perfetta disfattista, amo il cioccolato al latte...se bianco poi, mi sciolgo al posto suo!

    RispondiElimina
  3. .. e pensare che io ne sono pure intollerante...

    RispondiElimina
  4. @gr: no, qualcosa si congela. gr chi?

    @ Amore_immaginato: sì, sembra una pubblicità ma non lo è. Il cioccolato al latte non è cioccolato, mi spiace. E quello bianco lo è ancora meno.

    @ m_stream: che peccato! Il fondente è una delle poche ragioni valide per continuare a vivere... sorrido.

    RispondiElimina
  5. la bravura di un maestro cioccalattiere che esalta i sensi in un abbraccio tenero e caldo: l'Arte incontra un cuore innamorato e l'assenza si fa vicinanza...(vander)

    RispondiElimina
  6. A quanto leggo non è soltanto il cioccolato, a fondere.
    Sono contento di questa “scioglievolezza” (fa tanto Lindt, ma mi piaceva:-).
    Basilico

    RispondiElimina
  7. gur....
    (in missione segreta)
    prima del caffè mmmhhh

    RispondiElimina
  8. @ vander: sono cioccolatini dai gusti molto particolari, sei tipi diversi disposti in una scatolina molto elegante. Me li ha regalati lui. Li assaporo quando sento che la sua mancanza diventa forte. Mi addolcisce anche così.

    RispondiElimina
  9. @ basilico: no, non fonde solo il cioccolato, anche qualche piccola parte di me, ora, è disciolta. Sì, fa un po' Lindt (che poi tanto male non è) e piace anche a me. Una sorpresa!

    RispondiElimina
  10. @ gur: santo cielo non ti avevo riconosciuto! Due sole letterine sono un po' poche per te. Mi fa piacere trovarti anche qui, seppur in missione segreta.
    Il caffè, giusto! Quello delle 19?

    RispondiElimina
  11. Ho imparato ad apprezzare il cioccolatto fondente piuttosto tardi, più ho preso coscienza di me stesso. E' una linea esistenziale cioccolatosa. All'inizio credevo che mi piacesse il cioccolato al latte, vivevo il fondente come una invasione della mia privacy sensoriale. Poi, quasi per caso, ho capito che non sapevo scegliere. Ho cominciato a frequentare il più affermato cioccolatiere della città, Majani, l'inventore del famoso cioccolatino Fiat... Ho scoperto la cioccolata fondente al peperoncino. Consiglio gli innamorati di assaggiarla prima di un bacio... :)

    RispondiElimina
  12. @ unangeloababilonia: buongustaio! Credo che chi capisca la perfezione del fondente non possa più tornare indietro (all'imperfezione del latte, per capirci!).
    Amo anche io quello al peperoncino. Ma ci sono altre essenze strepitose: liquirizia, per esempio. Ce ne sono di artigianali che lasciano senza parole.

    RispondiElimina
  13. perchè la red cup delle 22 non lo merita?
    :-)
    (credevi di esserti liberata eh .. invece aggiorno la lista)
    gr

    RispondiElimina
  14. Ah, non so... sai che non bevo caffè!

    Sono felice di non essermi liberata di te. Come potrei stare senza?
    Sorrido.

    RispondiElimina
  15. Apperò: prendo anche io la scatola di cioccolatini che ha preso la signora (wu)

    RispondiElimina
  16. @ wu: non li ho presi io. Me li hanno regalati... e non so nemmeno da dove arrivino!

    RispondiElimina
  17. Se Lui mi regalasse una scatola di cioccolatini per alleviarne l'assenza, resisterei qualche giorno, poi finirei per ficcarmeli in bocca tutti insieme.

    RispondiElimina
  18. Fiuuuu. Avevo paura della parola chiave. Infondata, stavolta.

    RispondiElimina
  19. Se c'è un piemontese a bordo, mi offra la sua spalla, please. Questa volta la parola era "subfol". Penso che sia ora di cominciare a prenderne nota e poi riflettere sui dati aggregati.

    RispondiElimina
  20. Veramente, espe, sono io che li considero come una sorta di palliativo alla sua assenza, lui me li ha regalati (ingenuo!) solo perché sa che adoro il cioccolato fondente.
    D'altro canto lo amiamo entrambi...

    Domanda da ignorante in piemontese: che vuol dire "subfol"?

    RispondiElimina
  21. In realtà niente, però "fol" vuol dire stupido. Ti lascio interpretare il seguito.
    E ora vediamo che succede.

    RispondiElimina
  22. Devo dire che questo sistema mi stupisce ogni giorno di più... E' molto più avanzato di quanto immaginassi! Ah, le macchine!

    RispondiElimina

Dopo pessime esperienze con Anonimi tutt'altro che Anonimi, preferisco che chi commenti abbia anche un nome, seppur fittizio.